MOTOGP SPAGNA

MotoGP Spagna, Bagnaia: "Contento del podio, sono davanti a tutti". Morbidelli: "Un successo"

Il secondo posto a Jerez regala a Bagnaia la leadership nel mondiale di MotoGP

  • A
  • A
  • A

Secondo posto a Jerez, ma primo posto nella classifica mondiale per Francesco Bagnaia che si conferma sempre più il pilota del futuro del motociclismo italiano. Per Pecco, al terzo podio stagionale, un risultato da applausi: "Sono molto contento, ho usato una strategia che ha funzionato nonostante all'inizio fossi lento. Ho gestito le gomme, negli scorsi giorni il posteriore lo perdevo spesso e oggi si è aggiunto anche l'anteriore".

"Ho spinto per recuperare Jack, mi sono reso conto del decadimento dell'anteriore e mi sono detto di lasciare stare. Sono davanti, questa doppietta è meglio del podio di Portimao e ora ci avviciniamo a due GP (Le Mans e Mugello, ndr) che sono favorevoli alla nostra moto" le parole di Bagnaia.

Torna sul podio, sul terzo gradino, Franco Morbidelli che conquista un traguardo insperato fino a qualche settimana fa: "Ho dato più del massimo oggi, in ogni curva ci ho messo tutto. Ho rischiato tanto, ma alla fine sono stato premiato con questo podio che ha il sapore di vittoria. E' una sensazione bellissima essere sul podio".

"E' stato un weekend fantastico e abbiamo lavorato in maniera impeccabile. Stamattina abbiamo fatto le ultime modifiche che mi hanno permesso di fare questa gara. Questo podio ha un gusto dolcissimo" le parole del pilota italo-brasiliano.

ROSSI: "GARA DIFFICILE, TESTA A LE MANS"

Una nuova delusione per Valentino Rossi, 17° al tragurdo: "E’ stata una gara difficile, anche nelle prove non avevo un gran passo. Anche in gara ho avuto più o meno la stessa velocità. Ho provato a prendere dei punti, ma provando a passare le KTM di Petrucci e Lecuona sono andato largo e ho perso anche la posizione con mio fratello Luca. Sicuramente non è il risultato che ci aspettavamo, ma ho sofferto per tutto il weekend e anche in gara. Domani ci sarà un test e abbiamo delle cose da provare, cercheremo di trovare qualcosa che ci aiuti a migliorare".

"Adesso arriva Le Mans, una pista sulla carta buona, dove negli ultimi anni ho fatto bene, a parte la scorsa stagione quando sono caduto sul bagnato. E’ una pista che si adatta alla Yamaha. C’è poi il Mugello, una pista positiva, ma sarà molto importante il test di domani dove abbiamo delle cose da provare per migliorare un po'" le parole del "Dottore".

 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments