MOTOGP

MotoGP, Marquez: "Io e Rossi? C'era un buon rapporto, ma poi..."

Lo spagnolo si confessa: "Le cose vanno bene solo fino a quando non lotti per lo stesso obiettivo"

  • A
  • A
  • A

Marc Marquez torna a parlare del suo rapporto con Valentino Rossi: "Da lui puoi imparare tante cose - ha detto in un estratto della docu-serie Dazn 'The Making Of' - Il nostro rapporto era buono, come lo era con altri piloti. Però bisogna evidenziare una cosa: il rapporto è buono finché non lotti per lo stesso obiettivo. La stessa cosa mi è successa con Pedrosa. Eravamo amici, ma quando lotti per il campionato, c'è questa tensione e improvvisamente il tuo rapporto diventa 'ciao come stai', 'bene grazie'. Questa però è una tensione sana. Necessaria per la competizione".

Il campione del mondo in carica si è poi soffermato a lungo su questo aspetto: "Siamo tutti piloti, siamo tutti combattenti. È qualcosa che facciamo sin da piccoli e rende le cose entusiasmanti, quando cerchi di infilarti in quei piccoli spazi che vedi. Tutti lo hanno fatto. Per la serie: tu sorpassi lì? E io sorpasso qui. Vuoi lasciare un segno del tuo pneumatico sulla mia gamba? Io te lo lascio sul fianco".

La passione di Marc si legge nelle sue parole: "Competere contro quelli che erano stati i tuoi idoli, come Valentino , Dani, gente a cui vedevi fare cose diverse, come Jorge Lorenzo....Gareggiare contro di loro, con loro, è qualcosa di incredibile".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments