ATALANTA

Scalvini incedibile a gennaio: all'asta estiva si iscrivono anche Bayern e City

Il difensore atalantino, nei piani di Juve, Inter e Milan, è valutato almeno 30 milioni

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

A meno di un mese dai suoi 19 anni (è nato l'11 dicembre 1993) Giorgio Scalvini ha su di sé gli occhi non solo delle grandi di Serie A: se l'interesse di Juve, Inter e Milan per il difensore dell'Atalanta è conclamato, nelle ultime settimane si sono fatti avanti anche City e Bayern che hanno avviato i primi contatti con il suo agente. A Bergamo, per espressa volontà di Gasperini, considerano Scalvini una pedina fondamentale e intoccabile: tradotto, a gennaio non si muove. Ogni eventuale discorso, a fronte di una base d'asta di almeno 30 milioni, è semmai rimandato in estate. La Juve, muovendosi sul doppio fronte agente-società, si è sinora spinta più avanti rispetto alla concorrenza: l'eventuale approdo sulla panchina bianconera di Gasperini (il tecnico orobico è tra i principali candidati per il post-Allegri) potrebbe agevolare i piani juventini, con il club sempre più deciso a proseguire e insistere sulla linea "giovani italiani di prospettiva". Ma, come detto, anche Inter e Milan ha fatto dei sondaggi: i nerazzurri, in particolare, vorrebbero ripetere con Scaivini l'operazione Bastoni di qualche stagione fa. A scompaginare i piani dei tre club italiani potrebbero però esserci, come detto, il Bayern Monaco e, soprattutto, il Manchester City, la cui disponibilità di spesa è certamente superiore. In tutto questo la proprietà atalantina è stata chiara: Scalvini finirà la stagione a Bergamo. Quello estivo, invece, sarà un discorso diverso.  

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti