Da Barella a Zaniolo, ma anche Modric e Pogba... Ecco il mercato che verrà

Chiusa la sessione invernale, sono molti i gioielli che in estate infiammeranno il calciomercato: ci sono anche Chiesa, Milinkovic, Isco...

di
  • A
  • A
  • A

Sembrava dovesse essere un super mercato, invece la Serie A si è limitata a qualche aggiustamento. Però quasi tutte le società di primo piano hanno già portato avanti trattative importanti per non farsi trovare impreparate in vista della prossima stagione. Così la Juventus ha già preso Aaron Ramsey (per un breve periodo anche vicino a un arrivo immediato a Torino poi archiviato) e ha in mano anche il difensore genoano Romero (valutato 20 milioni). Ma anche l'Inter è andata dritta sul mercato degli svincolati e ha preso l'uruguayano Godin dell'Atletico Madrid che piaceva anche a parecchie altre società. Anche l'Inter come la Juventus ha anche messo le mani su un giocatore che può fare la differenza con la sua grande tecnica: Rodrigo De Paul dell'Udinese, l'uomo che dovrà servire gli assist al connazionale Icardi. Il Napoli invece ha già un accordo per lo spagnolo Fornals del Villarreal. Ma poi ci sono alcuni giocatori che infiammeranno il mercato e faranno parlare di sé fino alla prossima estate.

NICOLO' BARELLA (50 milioni)
Già due incontri sono andati in scena tra i dirigenti dell'Inter e il presidente cagliaritano Tommaso Giulini. Le dichiarazioni d'intenti ci sono, l'Inter ha anche i giocatori che possono costituire una buona contropartita tecnica per i sardi. Anche se il mancato passaggio di Nandez dal Boca al Cagliari potrebbe aver frenato leggermente. Ora la concorrenza forte per l'Inter è rappresentata dal Chelsea che ha fatto vari sondaggi. Ma il Napoli e parzialmente anche la Roma non hanno ancora mollato.
Le percentuali: Inter 40%, Chelsea 30%, Napoli 20%, Roma 10%.

FEDERICO CHIESA (60 milioni)
Continua a segnare e continua a fare impazzire i dirigenti dei grandi club. La famiglia Zhang da sempre lo segue con grande interesse e sarebbe pronta a un sacrificio economico pesante per poterlo prendere. Ma è anche vero che Chiesa faceva parte del famoso “pizzino” di Paratici e quindi è nel mirino della Juve, senza dimenticare il Napoli (De Laurentiis e Della Valle ne hanno parlato varie volte) e il Barcellona (Ariedo Braida ne parla da tempo al club catalano).
Le percentuali: Inter 35%. Juventus 35%, Napoli 20%, Barcellona 10%.

ISCO (80 milioni)
La sua è una stagione-calvario, non gioca mai da quando c'è Santiago Solari sulla panchina, avrebbe potuto andarsene anche a gennaio ma poi ha deciso di rimanere al suo posto nonostante le continue panchine e tribune. La Juventus ha qualche buona chance di prenderlo, anche se deve rimontare un vantaggio acquisito dal Manchester City (Guardiola stravede per Isco). Piccole chance all'Inter e molte di più per una permanenza al Real se Solari chiude la sua avventura.
Le percentuali: Manchester City 50%, Juventus 25%, Real Madrid 20%, Inter 5%.

GIANLUCA MANCINI (25 milioni)
Difensore di grande personalità, secondo la recente tradizione atalantina, ha attratto su di sé l'attenzione di tutte le grandi squadre. Ma la Roma in questo momento è molto avanti, dopo alcuni incontri fruttuosi tra Monchi e i dirigenti bergamaschi. L'unico pericolo potrebbe essere un inserimento in extremis di Inter o Juventus, che al momento non sembra da mettere in prospettiva.
Le percentuali: Roma 70%, Juventus 15%, Inter 15%.

SERGEJ MILINKOVIC-SAVIC (80 milioni)
Il Milan si è portato avanti in questo mercato di gennaio con alcuni investimenti importanti, in estate potrebbe essere necessario solo un ritocco importante, a centrocampo. Ecco perché bisogna sempre tenere d'occhio l'asse Leonardo-Lotito, i contatti per Milinkovic-Savic sono sempre stati tenuti in vita e anche il giocatore sarebbe molto attratto da questa prospettiva. Bisogna però sempre tenere conto del solito possibile inserimento della Juventus e del Manchester United. Oggi Milinkovic-Savic vale qualcosa meno di qualche mese fa, ma la stagione è ancora lunga.
Le percentuali: Milan 35% Juventus 30% Lazio 20% Manchester United 15%.

LUKA MODRIC (10 milioni)
L'Inter ha accarezzato l'idea di prenderlo a gennaio ma poi ha dovuto lasciar perdere anche per la situazione non chiara esistente al Real Madrid. Ovvio che da qui alla fine della stagione ci sarà un ritorno di fiamma, anche se non è aritmetico che l'operazione vada a buon fine. Stando sempre attenti all'inserimento della Juventus, che potrebbe non essere solo un'azione di disturbo. E bisogna sempre tenere presente che Modric potrebbe lasciarsi tentare da qualche realtà esotica tipo l'Al Hilal, che sta investendo molti soldi per arrivare ad alti livelli.
Le percentuali: Inter 50%, Real Madrid 30%, Juventus 10%, Al HIlal 10%.

PAUL POGBA (90 milioni)
Se fosse rimasto Mourinho al Manchester United, avrebbe fatto il diavolo a quattro per andare via e tornare alla Juve, anche in prestito. Ora sta molto meglio ma si sa bene che i giocatori gestiti da Mino Raiola sono destinati a far discutere. Pogba non ha mai nascosto la sua simpatia per la Juventus e il suo essere favorevole a un possibile ritorno. Ma attenzione al Real Madrid: se Mourinho non torna alla casa Blanca, potrebbe essere una destinazione gradita per il francese.
Le percentuali: Manchester United 50%, Juventus 30%, Real Madrid 20%.

SANDRO TONALI (30 milioni)
Sul “pizzino” di Paratici era valutato 20 milioni, Cellino per ora ne chiede 35 ma la notizia è che la Juventus è sul pezzo. La partita è ancora tutta da giuocare, perché il ragazzo migliora di partita in partita e il valore lievita. Non sono affatto tagliate fuori l'Inter e il Milan, mentre il solito Chelsea sta alla finestra, pronto a intervenire se non dovesse arrivare una soluzione italiana (anche la Roma si è fatta sentire varie volte).
Le percentuali: Juventus 30%, Roma 25%, Inter 25%.Milan 15%, Chelsea 5%.

NICOLO' ZANIOLO (40 milioni)
Un altro dei giocatori che si trovavano sui famosi appunti di Paratici. Preso per 4,5 milioni nell'0affare Nainggolan, adesso vale almeno dieci volte di più ed è normale che la Juventus si stia interessando a lui, anche perché sarebbe un segnale forte da lanciare al mercato italiano oltre che uno smacco per l'Inter. Ma la Roma farà il possibile per trattenerlo con l'adeguamento di contratto.
Le percentuali: Roma 60%, Juventus 40%

DUVAN ZAPATA (40 milioni)
Durante il mercato, è stata rifiutata un'offerta di oltre 30 milioni del West Ham. L'Atalanta l'ha voluto tenere a tutti i costi e ha avuto ragione. L'attaccante colombiano è in prestito biennale, verrà riscattato e non è detto che non giochi ancora un anno nell'Atalanta. In gennaio però l'Inter si è portata avanti, cercando di strappare una prelazione: un vice-Icardi veramente forte potrebbe sempre fare comodo.
Le percentuali: Inter 40%, Atalanta 40%. West Ham 20%.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments