IL COLPO

L'intermediario di Toronto: "Insigne non arriverà già questo mese"

Andrea D'Amico ha negato che il capitano possa lasciare subito il Napoli: "E' concentrato al massimo per finire la stagione"

  • A
  • A
  • A

Andrea D'Amico, intermediario di Toronto nella trattativa per l'ingaggio di Lorenzo Insigne, ha negato che il capitano possa lasciare il Napoli già questo mese. "Il Toronto può prendere Insigne già a gennaio? Sicuramente no, l'operazione è stata pensata per portarlo a luglio. Ora Lorenzo è concentrato al massimo per la stagione con il Napoli. Fin quando sei in contatto con una squadra dai il massimo per quella squadra, poi ti concentri su altro. Non ci trovo niente di strano, è lavoro. Quando un affare giunge al termine ed è così importante, dal mio punto di vista è meglio chiuderlo subito. Il fatto che non sia stato sbandierato da parte nostra è del tutto evidente. Io stesso ho smentito più volte la cosa per tenere un profilo bassissimo", ha detto a Radio Marte.

Vedi anche Insigne ha firmato: a Toronto da luglio, l'annuncio l'8 gennaio napoli Insigne ha firmato: a Toronto da luglio, l'annuncio l'8 gennaio Sulla possibilità che Insigne sparisca dai rada, come ha detto Giovinco: "Non voglio fare polemica, Insigne è capitano del Napoli e ha vinto gli Europei pochi mesi fa. Nello sport c'è una memoria storica molto corta, penso che lui non corra alcun tipo di rischio per quanto riguarda il fatto di diventare trasparente. Penso che per lui sia un'esperienza importante. Va in un sistema che ha dimostrato di essere sempre più competitivo e performante. Nel 2026 organizzeranno i Mondiali lì e probabilmente l'Italia potrebbe stare a Toronto come basi logistiche. Peraltro 8-9 proprietà del calcio italiano sono americane".

Aveva altre offerte? "Questo va chiesto al suo agente. Io ho rappresentato Toronto e sono orgoglioso e contento di aver fatto questa operazione. Ha fatto bene o ha fatto male? Trovo scorretto che qualcuno giudichi".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti