L'Inter vuol tenere Rafinha, ma chiede lo sconto. Il Barcellona accetta?

La rivelazione di Espn Spagna: ora il riscatto è fissato in 38 milioni. Le strategie dei due club, la volontà del giocatore

  • A
  • A
  • A

L'Inter vuole tenersi stretto Rafinha. Rafinha, fino a prova contraria, amerebbe restare all'Inter anche la prossima stagione (e quelle successive), ma di sicuro accetterrebbe -come no- di rientrare alla base blaugrana. Il Barcellona però non ha, non avrebbe, un progetto tecnico che preveda la stretta necessità si riavere Rafinha. E allora si va verso il riscatto del brasiliano da parte del club nerazzurro, una quasi certezza che però preveda anche uno sconto sul prezzo: e qui sta il problema, piccolo o grande che sia.

A rivelarlo è l'edizione spagnola di Espn che sostiene quanto segue: l'Inter vuole ridiscutere col Barcellona l'opzione di riscatto, al momento fissata in 35 milioni più 3 di bonus (totale 38). Dal club blaugrana è arrivata un sì alla possibilità di avviare la trattativa a patto, sostiene Espn, di non scendere sotto la soglia dei 30 milioni.
I tempi sono abbastanza stretti, fra aprile e maggio si gioca questa partita. Nell'Inter, Rafinha ha recuperato la condizione dopo il lungo infortunio patito a Barcellona, da tre settimane è entrato a far parte dell'undici titolare e tutto lascia pensare che il club nerazzuurro intenda puntare su di lui anche in futuro. Altra cosa sono le disponibilità finanziarie messe a bilancio da Suning: le cifre pattuite col Barcellona al momento del prestito di Rafinha sono note e a questo punto, se si intende riconsiderarle al ribasso, occorre anche capire quali sono le strategie tecniche dei due club.
Secondo Espn è "sorprendente" la scelta del Barcellona di non considerare Rafinha adatto al progetto tecnico della prossima stagione. Ed è forse su questo che l'Inter medita di ottenere uno sconto sul prezzo totale. Ben sapendo di correre anche il rischio di perdere Rafinha.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments