MOTOGP

Piero Ferrari spinge Schumacher Jr.: "Sta facendo il suo percorso, nel 2022 lo aiuteremo a dimostrare le sue qualità"

Il figlio del Drake spende parole di affetto per Michael Schumacher e di stima per Mick, alla sua prima stagione nel Mondiale.

  • A
  • A
  • A

"Le grandi vittorie di Daytona e Le Mans hanno costruito il mito Ferrari. Ma il passato ce lo dobbiamo mettere alle spalle, come diceva mio padre, e lo dobbiamo tenere in considerazione per non ripetere gli errori. Lo sport è molto importante per la nostra azienda". Queste le parole di Piero Ferrari alla cerimonia di consegna al salone d'onore del Coni del Premio Internazionale "Mecenate dello Sport", promosso dalla Fondazione Mecenate dello Sport - Varaldo Di Pietro".     

"Ferrari vende automobili apprezzate in tutto il mondo ma è anche sport. Sono due facce della stessa medaglia, tutti sanno che la Ferrari comunque corre e c'è. Ci siamo e ci saremo".

Piero Ferrari ha anche speso parole di affetto per Michael Schumacher e per suo figlio Mick, che si sta facendo le ossa nel Mondiale di Formula Uno con la Haas spinta dalla power unit del Cavallino Rampante.

"Ho avuto il piacere di avere Schumacher ospite a casa e bere assieme una bottiglia di vino rosso, aveva davvero piacere nell'avere questi momenti di intimità e tranquillità. Era una persona semplice, chiara, precisa, una personalità molto lineare. Mi spiace che ne parliamo oggi come fosse morto, non è morto. Lui c'è ma non riesce a comunicare". 

"Mick sta facendo il suo percorso, è in un team che appoggiamo. Loro hanno fatto una scelta che è quella di non spendere nel 2021 e hanno usato una macchina che non era già buona del 2020. Stanno spendendo tanto per il 2022 e anche noi di Ferrari stiamo aiutando il team Haas. Speriamo di dargli per il suo secondo anno una vettura che possa dimostrare le sue qualità".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments