FORMULA 1

Gli avversari lo temono e lo rispettano: l'irresistibile ascesa di Russell,  neodirettore GPDA

Il pilota di King's Lynn non si ferma più: a ventitré anni fa il suo ingresso nel Direttivo dell'Associazione Piloti da Gran Premio. 

di
  • A
  • A
  • A

Con la performance, bella e fortunata, nel GP di Sakhir 2020 al volante della Mercedes George Russell si era guadagnato il rispetto degli avversari ma non solo quello. Il 23 enne pilota della Williams è stato infatti scelto per sostituire Romain Grosjean nel "board" della GPDA, la Grand Prix Drivers' Association. Un privilegio ed al tempo stesso un incarico di grande responsabilità (quello di direttore) per una giovane promessa che - proprio nel passaggio-chiave della sua carriera - lascia intuire un avvenire da uomo-guida e da punto di riferimento per i colleghi della sua generazione ed a maggior per quella che darà vita alla Formula Uno prossima ventura.

“È un onore ed un privilegio essere nominato direttore della GPDA, apprezzo la fiducia dei miei colleghi nell'assegnarmi questo incarico e le responsabilità che esso comporta. In sei decenni di vita, la GPDA ha avuto un ruolo essenziale nell'incrementare e modellare il concetto di sicurezza in Formula Uno, per chi ne fa parte e per il pubblico. Non vedo l'ora di affrontarne le sfide insieme ad Anastasia, Sebastian ed Alex".

Con queste parole il pilota che si appresta a prendere parte alla sua terza stagione nel Mondiale con la Williams (ma con... vista sulla Mercedes!) ha annunciato sul suo sito web personale il suo ingresso nel Direttivo dell'Associazione che (da sessantuno anni, non sempre con grande efficacia, tantomeno con unanimità di adesioni e di vedute...) collabora con la FIA e con le varie FOCA, FOM e Formula One Group nell'ambito della sicurezza per i piloti stessi e per gli appassionati che assistono ai GP. 

Come detto, Russell prende il posto di Grosjean (quest'anno impegnato nella Indycar, che rimane nel "board" come consulente) con l'incarico di "direttore", al fianco di Sebastian Vettel e di Anastasia Fowle, nel ruolo specifico di consulente legale e primo direttore non-pilota dell'associazione. Oltre all'ex ferrarista Vettel, confermato nel ruolo di presidente della GPDA anche il 47enne austriaco Alexander Wurz, undici stagioni nel Mondiale con Benetton , McLaren e Williams dal 1997 al 2007. 

 

 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments