NON SOLO F1

L’Autodromo Nazionale di Monza è green

La corsa alla sostenibilità del motorsport

  • A
  • A
  • A

I campionati elettrici di Formula E ed Extreme E sono solo un esempio di come il motorsport possa essere anche a impatto zero. Sostenibilità e rispetto per l’ambiente oggi sono un focus imprescindibile all’interno di ogni realtà. Anche l’Autodromo Nazionale di Monza, il secondo circuito più antico al mondo ancora in funzione, sta attuando un ampio programma ambientale nel rispetto del patrimonio verde del Parco di Monza. Il tempio mondiale della velocità, si trova all’interno dello storico parco della villa reale di Monza, il parco cintato più grande d’Europa, un patrimonio naturale da proteggere. 

La settimana scorsa l’Autodromo di Monza ha ospitato l’ultima tappa del mondiale rally. Una cornice unica per uno spettacolo davvero speciale. Una sfida nella sfida. infatti, anche il tema della sostenibilità è stato al centro dell’evento. Già nel 2020 l’organizzazione aveva ottenuto il riconoscimento “1 star” dalla FIA, una certificazione per l’impegno “green”, con interventi riqualificazione di aree verdi e piantumazione di nuovi alberi.

Quest’anno le iniziative in corsa sono moltissime, come ad esempio, la rigenerazione boschiva attraverso la piantumazione di nuove giovani piante e la prosecuzione del progetto di riqualificazione architettonica e paesaggistica finalizzata al ripristino e alla valorizzazione dei percorsi di “strade bianche” secondo il disegno planimetrico originario del parco. Anche la gestione dei rifiuti è stata riorganizzata in un’ottica molto più sostenibile scoraggiando l’utilizzo di prodotti in plastica monouso e invitando il pubblico a fare attenzione alla raccolta differenziata.

Altro punto di forza dell’iniziativa è il monitoraggio delle emissioni di carbonio per valutare l’impatto ambientale dell’intero evento: l’obiettivo non è solo compensare e mitigare la CO2 prodotta dal rally ma generare un impatto positivo e duraturo su tutta l’area del parco. Le iniziative a favore dell’ambiente e il programma di politica ambientale sono valsi alla gara e agli organizzatori il prezioso riconoscimento della FIA, il prestigioso premio FIA 2 Star.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti