ECOSOSTENIBILE

L'Arsenal va in gol per il pianeta

Il club inglese detta la direzione, ma sono molte ormai le realtà sportive ecosostenibili

  • A
  • A
  • A

La UN Sports è la divisione sportiva delle Nazioni Unite, impegnata a mettere in atto diverse iniziative con l'obiettivo dell'impatto zero del carbonio entro il 2050, come previsto dagli Accordi di Parigi. Il tutto, ovviamente, con società sportive. Uno dei club più noti a livello mondiale che maggiormente si impegna in azioni legati alla sostenibilità è l'Arsenal. E' la terza squadra nel Regno Unito a iscriversi al piano dell'UN Sports dopo il Forest Green Rovers (League Two e nominato The World’s Greenest Football Club) e l'Hiberian (Scottish Premiership). 

"Sport al servizio dell’azione climatica” è il nome del programma e l'Arsenal è la prima squadra di calcio della Premier League ad aderire. Molti gli esempi di attività sostenibili dei Gunners: nel centro sportivo di Colney è stato creato un vero e proprio bosco grazie alla piantumazione di 30mila alberi, allo stadio sono vietati bicchieri e bottigliette di plastica, mentre sono 4,5 milioni i litri d'acqua che riescono a riciclare dai campi di allenamento grazie a un particolare sistema di drenaggio.

Restando in casa Arsenal, non mancano gli stili di vita virtuosi dei vari calciatori, uno su tutti il terzino Hector Bellerin, attivista molto impegnato, vegano,  che fa piantare 3000 alberi per ogni vittoria.

Fortunatamente gli esempi dell'Inghilterra non sono gli unici. L'Amsterdam Arena, stadio dell'Ajax, fa storia grazie ai 4.200 pannelli solari e da una turbina eolica che forniscono energia, oltre al sistema di stoccaggio attraverso batterie riciclate che permette di distribuire elettricità al quartiere.

Il centro di allenamento del Betis Siviglia è a emissioni zero, esattamente come tutti i 12 impianti che ospiteranno i Mondiali di Qatar 2022. E poi Il Manchester City che risparmia l’83% dell’acqua e ha piantato 2mila alberi nel proprio centro o  l'acqua piovana usata per annaffiare l’Old Trafford, il mitico stadio dello United, impegnato a sua volta in campagne a difesa degli oceani.

Sono solo alcuni esempi di un mondo, quello dello sport professionistico, che si è accorto dell'importanza del proprio messaggio e delle proprie azioni concrete in un capitolo di planetaria importanza come quello dei cambiamenti climatici.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments