HomeHome

Juventus, lo scudetto più scontato: sarà così per almeno un altro biennio

Concorrenza inesistente ma c'è poco da festeggiare: l'obiettivo numero uno rimane la Champions League

di STEFANO DISCRETI
Juventus, lo scudetto più scontato: sarà così per almeno un altro biennio

Secondo match-point tricolore stagionale per la Juventus. La lotta scudetto più scontata di sempre nella storia italiana sta per andare definitivamente in archivio. Un campionato totalmente a senso unico, dominato dall’inizio alla fine. Alla squadra bianconera manca ormai un solo punto per celebrare l’ottavo titolo consecutivo, il quinto dell’era Allegri, il primo dall’avvento di Cristiano Ronaldo alla Juve.

Un torneo che in vetta non ha davvero avuto mai storia. Troppo più forte la squadra bianconera rispetto alle inseguitrici. Lo era già negli anni passati; la differenza è diventata incolmabile dopo che lo scorso luglio la Vecchia Signora ha effettuato il “colpo del secolo” tesserando CR7. Nonostante le parole di circostanza pronunciate a suo tempo dagli avversari e la speranza che l’arrivo di Ancelotti a Napoli potesse mantenere vivo un minimo interesse per la lotta per il primo posto, la squadra di Allegri non ha avuto alcun cedimento collezionando record su record, apprestandosi a festeggiare lo scudetto con un maxi anticipo che mai si era visto prima in Italia.

Ad esser sinceri, in estate sembrava che l’antagonista più accreditata per provare ad infastidire la Vecchia Signora fosse l’Inter di Spalletti, soprattutto dopo l’acquisto di Nainggolan dalla Roma. Per l’ennesima volta invece i neroazzurri hanno disatteso le speranze estive e si sono ritrovati addirittura invischiati nella lotta per un posto in Champions League, unico vero motivo di interesse di questo finale di stagione in Serie A insieme alla solita, drammatica, lotta per non retrocedere in Serie B.

Dovesse arrivare lo scudetto al termine della gara contro la Spal o addirittura anche perdendo se il Napoli non batterà il Chievo Verona, la Juventus comunque avrà poco da festeggiare e non certo perché questa manifesta superiorità nazionale non meriti di esser celebrata a dovere con un bel brindisi. L’impegno di martedì prossimo in Champions League contro l’Ajax di Ten Hag è troppo importante per concedersi distrazioni in questa fase decisiva della stagione. Cristiano Ronaldo è qui per questo, non dimentichiamolo, per vincere la Coppa tanto attesa; per confermarsi in Italia sarebbe bastato tenere Higuain. Giustissimo quindi il turnover così come assolutamente giusto non rischiare nessuno degli infortunati o quei giocatori appena rientrati da un infortunio.

La vittoria dell’ottavo scudetto consecutivo non è minimamente in discussione e se non sarà ufficiale questa settimana la matematica certezza arriverà alla prossima partita. Un dominio quello bianconero in Italia che, salvo sceicchi o clamorosi ribaltoni, è destinato a durare almeno per ancora un biennio, con l’obiettivo della Juve di dieci scudetti consecutivi nemmeno troppo nascosto.

TAGS:
Juventus
Cuore tifoso
Scudetto
Discreti