SERIE B

Serie B: vincono solo Empoli e Venezia, Brescia fermato dall’Ascoli

Moreo e La Mantia firmano il 2-0 esterno sul Frosinone, il rigore di Aramu al Penzo vale l'1-0 nel derby con il Vicenza. Donnarumma risponde a Cavion: 1-1 al Rigamonti

  • A
  • A
  • A

Solo due successi nel primo sabato della nuova stagione di Serie B. L’Empoli vince 2-0 sul campo del Frosinone grazie alle reti di Moreo e La Mantia, mentre il rigore di Aramu regala al Venezia il derby con il Vicenza: 1-0 al Penzo. Il Brescia non va oltre l’1-1 in casa contro l’Ascoli: Donnarumma pareggia il vantaggio di Cavion. Terminano 0-0 Pescara-Chievo, Lecce-Pordenone e Cosenza-Entella. Salernitana-Reggina 1-1.

FROSINONE-EMPOLI 0-2
Ottima partenza dell’Empoli in questo campionato contro un Frosinone reduce dalla “fresca” sconfitta in finale playoff contro lo Spezia di appena una mese fa. Al 5’ i toscani si portano subito in vantaggio: su calcio d’angolo, una deviazione in area avversaria prolunga il pallone sul secondo palo e Moreo è bene appostato per insaccare di testa un comodo tap-in. Kastanos sfiora il pareggio al 24’ con un bel tiro che si stampa sul palo. Al 58’ La Mantia trova invece uno stupendo gol del raddoppio di testa, in sospensione, insaccando alla perfezione un cross di Terzic. Nel finale Stulac colpisce un palo e sfiora il tris, ma il risultato è ampiamente consolidato per l’Empoli.

BRESCIA-ASCOLI 1-1
Non è il Brescia che ci si aspettava alla prima in Serie B dopo la retrocessione. Dopo appena 40 secondi dal fischio d’inizio cambia subito il risultato: pallone scodellato in area di rigore da Buchel dalle parti di Cavion che, approfittando di una dormita della difesa padrone di casa, punisce Joronen con un preciso colpo di testa. Leali è super su un colpo di testa di Chancellor e salva il risultato; ma, nonostante questo, al 32’ Donnarumma pareggia sul traversone di Ayé. Nella ripresa, al 55’, Papetti viene espulso dopo avere steso Chirico, lanciato a rete dopo un errore di Chancellor. I lombardi non riescono quasi più a rendersi pericolosi e devono accontentarsi dell’1-1.

PESCARA-CHIEVO 0-0
Alla fine il match termina a reti bianche allo stadio Adriatico, con i primi 90 minuti stagionali che non hanno regalato grandi emozioni. Clivensi a un passo dal vantaggio al 17’, quando Fabbro si presenta a tu per tu con Fiorillo; prova a superarlo ma spedisce fuori. Lo stesso portiere del Pescara alza sopra la traversa il bolide da fuori di Renzetti. Nella ripresa, sul fronte opposto, Jaroszynski rientra sul destro in area e serve Bellanova che, da due passi, manda alto di testa. È di fatto l’ultima occasione di una sfida tra due formazioni che puntano alla promozione.

LECCE-PORDENONE 0-0
È 0-0 anche al Via del mare. Salentini vicinissimi all’1-0 al 24’ dopo un palo pieno colpito da Listkowski con un violento rasoterra. Dall’altra parte c’è un Djily Diaw particolarmente ispirato che prova più volte la conclusione nello specchio della porta avversaria, senza però essere molto fortunato. Per il Lecce, nel finale, ci prova Mancosu in un paio di circostanze ma si rivela impreciso. La strada per la formazione di Eugenio Corini di tornare subito in Serie A è ancora lunga.

COSENZA-VIRTUS ENTELLA 0-0
Inizio di campionato con il freno a mano tirato anche per Cosenza ed Entella. L’occasione più pericolosa del primo tempo arriva al 13’: Baez avanza fino al limite dell’area e serve l’accorrente Bittante che prova il piazzato di destro sul secondo palo. Attento Borra, che smanaccia in corner. L’Entella è ben messa in campo, ma troppo inconcludente in fase offensiva: solamente Paolucci riesce a scaldare i guanti di Saracco. Per il resto, il match si trascina lentamente verso il triplice fischio finale.

SALERNITANA-REGGINA 1-1
Poche emozioni sulla via della Salerno-Reggio Calabria. Rolando prova ad andare alla conclusione ma viene chiuso in extremis da un monumentale Aya. Un bel colpo di testa di Schiavone trova l’ottima risposta di Plizzari, ma tutto si risolve tra l’83 e l’84’: prima una splendida azione personale di Menez, che si accentra dalla destra, entra in area e batte Belec di sinistro, consente agli ospiti di portarsi in vantaggio, poi un tiro-cross di Casasola, che sorprende Plizzari, vale il pareggio definitivo.

VENEZIA-VICENZA 1-0
Il derby veneto in scena allo stadio ‘Penzo’ vede partire meglio il Vicenza, che si vede annullare per fuorigioco un gol di testa di Padella. Il Venezia però cresce e, dopo aver sfiorato la rete con il contropiede di Bocalon, la sblocca al 35': l’arbitro Meraviglia punisce un fallo di Pontisso su Capello in area di rigore e Aramu, dal dischetto, batte Grandi, portando avanti i padroni di casa. Nella ripresa, Lezzerini è bravissimo a difendere il risultato su Pontisso e Beruatto, mentre il Venezia fallisce il match point con Di Mariano e Capello ma porta ugualmente a casa i tre punti.

Vedi anche Serie B, Monza-Spal 0-0: Gytkjaer sbaglia un rigore Serie B Serie B, Monza-Spal 0-0: Gytkjaer sbaglia un rigore

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments