SERIE B

Serie B: la Salernitana piega l’Empoli e ‘vede’ la promozione, il Monza non molla

Bogdan decide il match vinto 2-0 dai granata, che nell’ultima giornata faranno visita al Pescara (retrocesso oggi). I brianzoli restano in scia al secondo posto, frena il Lecce

  • A
  • A
  • A

La penultima giornata di Serie B vede la Salernitana avvicinarsi alla promozione diretta in Serie A grazie al 2-0 in casa contro l’Empoli: Bogdan e Anderson decidono la sfida. Alle sue spalle, il Monza s’impone a Cosenza 3-0 (in rete Balotelli) e può ancora sperare di evitare i playoff. Frena invece il Lecce, quarto e già sicuro delle semifinali della post-season, dopo il 2-2 contro la Reggina. Successi per Chievo e Brescia. Retrocedono Pescara e Reggiana.

SALERNITANA-EMPOLI 2-0

Forte profumo di Serie A per la Salernitana, che piega (seppur soffrendo) un Empoli già sicuro del primo posto e ora, per assicurarsi la promozione diretta, dovrà fare risultato sul campo del Pescara, retrocesso proprio oggi. La prima grande occasione da gol viene creata dai toscani: Mancuso sfonda sulla sinistra e pennella in area, Moreo salta e di testa conclude verso la porta, ma Belec si supera e, aiutato dal palo, sventa il pericolo. È comunque la squadra di Castori a sbloccare il risultato al 32’: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Bodgan risolve una mischia scaricando alle spalle di Brignoli. Nella ripresa Crociata tenta un tiro di destro con una conclusione di pochissimo fuori a lato; Moreo non dà forza a una sua conclusione e, in pieno recupero, Anderson trafigge Brignoli dopo due tentativi andati a vuoto.

 

COSENZA-MONZA 0-3

Il Monza non molla la presa e può ancora credere in una (non impossibile) promozione diretta in Serie A fino all’ultima giornata. Al 24’ una frustata di Colpani costringe Falcone a distendersi per deviare in calcio d’angolo; sul fronte opposto Carretta calcia a giro col sinistro e Di Gregorio osserva la sfera che sfila fuori di poco. Lo stesso Carretta sfiora il vantaggio calabrese in un paio di circostanze a inizio ripresa; poco dopo Frattesi calcia verso la porta difesa da Falcone senza inquadrare lo specchio. I brianzoli sfondano il muro avversario a 16’ dalla fine: Frattesi serve con i tempi giusti Balotelli, il cui sinistro piega le mani di Falcone. Una grande giocata di D’Errico e il tris di Diaw (su assist di Balo) chiudono la sfida. Monza sempre più terzo; il Cosenza, nonostante il ko, rimane davanti alla Reggiana in classifica per la corsa playout.

 

LECCE-REGGINA 2-2

Il Lecce viene fermato in casa dalla Reggina, abbandona ogni sogno di promozione diretta ed è aritmeticamente alle semifinali di playoff. Ospiti in vantaggio al 7’: Bellomo dalla sinistra disegna un cross preciso per Edera che calcia al volo mettendo alle spalle di Gabriel. I salentini ribaltano la situazione nel giro 2’ minuti con una doppietta di Stepinski: prima è abile a colpire di testa mettendo alle spalle di Nicolas, su un pallonetto delizioso di Marco Mancosu, poi è autore di un tap-in vincente dopo la respinta del portiere avversario su Coda. Montalto ribadisce in rete dopo la respinta di Gabriel su Okwonkwo e ristabilisce la nuova parità al 26’. Tante occasioni anche nel secondo tempo, ma il risultato non cambia più. Nell’ultima giornata di regular season il Lecce andrà a Empoli.

 

LE ALTRE PARTITE

È solo 0-0 tra Venezia e Pordenone, con i friulani che, con tutta probabilità, dovranno affrontare i playout. Sempre che l’Ascoli, oggi vincente per 2-0 contro il Cittadella, non faccia risultato pieno contro il Chievo all’ultima giornata: Buchel porta in vantaggio al 39’ i marchigiani, che poi raddoppiano con Bajic allo scadere del primo tempo. Chievo corsaro 3-1 a Chiavari contro l’Entella: Gigliotti e Di Gaudio ribaltano tra il 7’ e il 43’ il momentaneo (e immediato) 1-0 ligure firmato da Matteo Mancosu; tris di Canotto al 51’. Il Brescia stende il Pisa dopo un match emozionante. Ayé risponde al 18’ alla rete di Marin siglata al 9’; il rigore di Donnarumma al 51’ vale la rimonta delle Rondinelle, che vanno poi sul doppio vantaggio con Ayé. Il rigore di De Vitis al 68’ precede il poker ancora di Ayé (tripletta per lui); Sibilli chiude il punteggio all’86’ sul 4-3.  La Spal passa 2-1 sul campo della Reggiana, ora seriamente inguaiata nella lotta salvezza: al vantaggio ferrarese con Salvatore Esposito al 35’ risponde Varone al 64’, prima del gol vittoria di Espeto al 68’. Netto 3-0 della Cremonese sul Pescara: Ciofani su rigore (28’), Nardi (63’) e Valzania (72’) condannano gli abruzzesi alla retrocessione aritmetica in Serie C. Frosinone-Vicenza 1-1: botta e risposta tra Vandeputte (74’) e Brignola (76’).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments