LECCE-NAPOLI 1-4

Super Llorente nel poker al Lecce: il Napoli risponde a Inter e Juve

Lo spagnolo realizza una doppietta, a segno anche Insigne su rigore e Fabian Ruiz

  • A
  • A
  • A

Il Napoli vince 4-1 a Lecce e risponde ai successi di Inter e Juve nell'anticipo. Grande protagonista tra gli azzurri è Llorente, autore di una doppietta alla sua prima da titolare. Nel primo tempo lo spagnolo sblocca al 28' poi si procura il rigore del raddoppio, che Insigne mette dentro al secondo tentativo. A inizio ripresa Fabian Ruiz firma il tris, Mancosu accorcia dagli 11 metri (fallo di Ospina su Farias), ancora Llorente chiude i conti.

LA PARTITA
Turnover massiccio per il Napoli: Ancelotti ne cambia sei rispetto all'ultima sfida di campionato contro la Sampdoria, a partire dal portiere Ospina, che torna titolare dopo cinque mesi. Attacco inedito in avanti, con Milik all'esordio stagionale a far coppia con Llorente, alla prima da titolare. A centrocampo fuori Callejon: Insigne a sinistra a fare reparto con Elmas, Zielinski e Fabian Ruiz. Una sola novità nel Lecce rispetto alla vittoria esterna sul campo del Torino, con il match winner Mancosu trequartista dietro la coppia Falco-Farias.

Pronti via e fin da subito è il Napoli a fare la partita, con gli uomini di Liverani ben coperti in difesa e pronti a cogliere le occasioni per ripartire. Due squilli per parte fino al 23', quando Gabriel è bravissimo prima a mandare in angolo la conclusione di Insigne sul primo palo, poi, sul corner, a compiere un miracolo su colpo di testa ravvicinato di Llorente. E' lo spartiacque della gara a favore degli azzurri, fino a quel momento poco concreti e poco precisi in fase di appoggio. Al 28' Napoli avanti: a sbloccarla è Llorente, che raccoglie un rimpallo su tiro di Milik e di sinistro la mette alle spalle di Gabriel. Per lo spagnolo, a segno anche in Champions contro il Liverpool, primo centro in Serie A con la maglia azzurra. Ancora l'ex Tottenham protagonista qualche minuto dopo: colpo di testa in area incercettato da Tachtsidis e Var che decreta il rigore. Sul dischetto va Insigne, che batte Gabriel al secondo tentativo (primo parato ma il portiere si era mosso prima).

A inizio ripresa Liverani manda in campo Petriccione per Tachtsidis. Lucioni di testa manda fuori di poco su punizione di Falco poi in contropiede Fabian Ruiz
con una gran sinistro firma il tris azzurro. Partita finita? Assolutamente no, perché il Lecce non ci sta. Ospina si supera sulla conclusione di Majer poi esce tra i pali e frana su Farias. E' rigore, che Mancosu non sbaglia. E' un buon momento per il Lecce. Dentro La Padula per Falco e Benzar per Rispoli. Ancelotti risponde con Lozano per Milik e Callejon per Elmas. Llorente si prende la soddisfazione della doppietta, battendo ancora Gabriel su tap-in dopo la respinta di Gabriel sul tentativo di Insigne. E Ospina devia sul palo la conclusione di Tabanelli.

IL TABELLINO
Lecce-Napoli 1-4

Lecce (4-3-1-2): Gabriel 6; Rispoli 5 (25' st Benzar 5), Lucioni 5,5, Rossettini 5, Calderoni 5; Majer 6, Tachtsidis 5 (1' st Petriccione 5,5), Tabanelli 6; Mancosu 6; Farias 6,5, Falco 5,5 (20' st La Padula 5,5). A disp.: Vigorito, Bleve, Riccardi, Vera, Shakov, Dumancic, La Mantia, Babacar, Lo Faso. All. Liverani 5,5.

Napoli (4-4-2): Ospina 6; Malcuit 6, Maksimovic 6, Koulibaly 6,5, Ghoulam 6; Elmas 6 (29' st Callejon 6), Fabian Ruiz 7, Zielinski 6, Insigne 6; Milik 5,5 (28' st Lozano 6), Llorente 7,5 (41' st. Luperto sv). A disp.: Meret, Karnezis, Mario Rui, Di Lorenzo, Hysaj, Gaetano, Mertens. All.: Ancelotti 6,5.
Arbitro: Piccinini
Marcatori: 28', 37' st Llorente (N), 40' rig. Insigne (N), 7' st Fabian Ruiz (N), 16'st rig Mancosu (L)
Ammoniti: Tachtsidis, Gabriel, Tabanelli (L), Ghoulam, Elmas, Fabian Ruiz (N)

LE PAGELLE
Llorente 7,5 - Ancelotti lo schiera titolare e lo spagnolo risponde con una doppietta e procurandosi il rigore del 2-0 di Insigne. E' sempre dove serve, bomber di razza. Che colpo per il Napoli.

Farias 6,5 - Il migliore dei suoi. Si procura il rigore ed è il più vivace in avanti.

Insigne 6 - Nel primo tempo dalla sua fascia e dai suoi piedi arrivano le cose migliori. Calcia male il primo rigore, Gabriel gli regala una seconda chance.

Ospina 6 - Rieccolo tra i pali e la sua partita è un misto di luci e ombre. Grande parata su Majer poi ecco il fallo inutile su Farias che regala il rigore al Lecce. Nel finale si riscatta con l'ottima deviazione sul palo sul tiro di Tabanelli.

Gabriel 6 - A metà primo tempo due paratone prima su insigne e poi su testa di Llorente da angolo seguente. Errore sul primo rigore. Non ha responsabilità sui gol.

Milik 5,5 - C'è da ritrovare il ritmo partita, c'è da rivedere l'affiatamento con Llorente. Vero che il primo centro dello spagnolo arriva da un suo tiro rimpallato ma la prestazione non è brillante.

 

LE STATISTICHE

13 gol in questo avvio di campionato per il Napoli: solo una volta nella sua storia ha fatto meglio dopo le prime quattro partite stagionali in Serie A, 15 nel 2017/18.

Prima di Fernando Llorente, l'ultimo giocatore a segnare una doppietta alla sua prima partita da titolare con il Napoli in Serie A è stato Arkadiusz Milik, nell'agosto 2016.

Era da aprile 2014 che Fernando Llorente non prendeva parte attiva ad almeno un gol in due presenze consecutive in Serie A.

Lorenzo Insigne ha sia segnato che servito un assist in tre delle ultime quattro sfide di Serie A contro squadre neopromosse; nella rimanente (contro il Frosinone lo scorso dicembre) ha comunque effettuato un passaggio vincente.

Come nello scorso campionato, Fabián Ruiz ha segnato la sua prima rete stagionale in Serie A con un tiro da fuori area.

Marco Mancosu è il primo giocatore del Lecce a segnare in due presenze di fila in Serie A da David Di Michele, nell'aprile 2012.

Tre degli ultimi quattro gol di Lorenzo Insigne in Serie A sono arrivati dal dischetto, tanti quanti i precedenti 35.

Per il nono incontro consecutivo in Serie A il Napoli segna almeno due reti.

Come nella sua ultima partecipazione in Serie A, il Lecce ha perso le sue prime due gare casalinghe stagionali.

Andrea Rispoli ha giocato oggi la sua 100ª partita in Serie A.

Lorenzo Insigne ha raggiunto Christian Maggio (308) al settimo posto come presenze all-time con il Napoli e al nono posto Carlo Buscaglia come presenze in Serie A con i partenopei (237).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments