IL CASO

Serie A, il Giudice sportivo rinvia la decisione sui cori razzisti di Firenze

Come da prassi si attenderà l'esito dell'indagine della Procura federale, ma intanto arriva una multa da 10.000 euro al club viola per cori di discriminazione territoriale

  • A
  • A
  • A

Come era prevedibile il Giudice sportivo ha rinviato la decisione in merito ai cori razzisti rivolti da alcuni tifosi della Fiorentina ai giocatori di colore del Napoli. Seguendo la prassi, il Giudice ha comunicato di aver "preso atto dell'apertura di apposito procedimento di indagine da parte della Procura Federale volto all'accertamento dei fatti e all'individuazione dei soggetti responsabili, riservandosi in esito al procedimento stesso di adottare le conseguenti misure, ove di competenza".

Getty Images

Si attenderà dunque l'esito dell'inchiesta da parte della Figc in merito all'episodio prima di prendere qualsiasi provvedimento. Nel frattempo, però, alla Fiorentina è stata comminata una multa da 10.000 euro "per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, inoltrato cori insultanti di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria".

DUE GIORNATE AD ACERBI E BASTONI

Mano pesante nei confronti di due giocatori espulsi nell'ultima giornata, Francesco Acerbi della Lazio e Simone Bastoni dello Spezia, entrambi puniti con due turni di stop. Il primo "per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara (Prima Sanzione) e per avere, al 31' del secondo tempo, all'atto del provvedimento di ammonizione, rivolto al Direttore di gara epiteti insultanti e offensivi". Il secondo "per avere, al 36' del secondo tempo, col pallone non a distanza di giuoco, colpito un avversario con una gomitata".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments