SERIE A

Serie A: la Salernitana crolla ma si salva, il Cagliari pareggia a Venezia e retrocede

I sardi non approfittano del ko casalingo dei campani con l'Udinese e salutano la Serie A

  • A
  • A
  • A

Ultime due partite del campionato 2021-2022 e ultimo verdetto ufficiale arrivato: la Salernitana rimane in Serie A a discapito del Cagliari, che invece retrocede in B raggiungendo Venezia e Genoa. I campani, pur crollando 4-0 in casa contro l’Udinese, conservano il quartultimo posto perché i sardi non vanno oltre lo 0-0 a Venezia. All’Arechi, quindi, può partire ufficialmente la festa nonostante la pesante sconfitta. Il Cagliari si mangia le mani.

© Getty Images

SALERNITANA-UDINESE 
Deulofeu, Nestorovski, Udogie e Pereyra non guastano la festa alla Salernitana che, in un surreale clima di attesa per capire cosa sarebbe successo a Venezia, esulta per la salvezza soffertissima raggiunta all’ultima giornata, nonostante il pesante ko per 4-0 contro l’Udinese. Friulani che accendono subito il match al 6’: Udogie va via di forza e scarica su Deulofeu bianconero che prende la mira e non lascia scampo a Belec. Bonazzoli ci prova due volte, senza però fortuna. Bravo Padelli su Verdi alla mezz’ora, ma al 34’ arriva il raddoppio: cross morbido di Molina per l’incornata di Nestorovski in mezzo ai centrali della Salernitana. Passano 8 minuti e Udogie piazza il tris un destro a giro imparabile che si insacca sotto la traversa. Fazio prende il palo; Pereyra si fa parare da Belec il rigore concesso per un fallo proprio del portiere su Udogie. L’argentino si riscatterà al 57’ dopo avere saltato tutta la difesa della Salernitana e insaccando col destro. Gli ultimi minuti sono solo con gli occhi verso la partita di Venezia: il Cagliari non vince e la salvezza per gli uomini di Nicola diventa così incredibilmente ufficiale.
 
IL TABELLINO
SALERNITANA-UDINESE 0-4
Salernitana (3-5-2):
Belec 6,5, Fazio 5, Radovanovic 5,5, Gyomber 4,5 (18’ st Ribéry); Mazzocchi 5,5, L. Coulibaly 5,5 (1’ st M. Coulibaly 5,5), Bohinen 5,5 (18’ st Kastanos 6), Ruggeri 5,5 (1’ st Zortea 5,5); Verdi 5,5 (18’ st Perotti 6); Djuric 5, Bonazzoli 6. A disp.: Fiorillo, Russo, Di Tacchio, Obi, Dragusin, Capezzi, Gagliolo, Perotti All.: Nicola 5
Udinese (3-5-2): Padelli 7; Becao 5,5 (42’ st Benkovic sv), Nuytinck 6,5, Perez 6; Molina 6,5, Pereyra 6,5 (23’ st Pafundi 6), Walace 6,5, Makengo 6,5, Udogie 7,5 (23’ st Soppy 6); Deulofeu 7 (1’ st Samardzic 6,5), Nestorovski 6,5 (47’ st Pinzi sv). A disp.: Gasparini, Santurro, Zeegelaar, Arslan, Jajalo, Marí, Pussetto, Ballarini, Soppy All.: Cioffi 6,5
Arbitro: Orsato
Marcatori: 6’ Deulofeu (U), 34’ Nestorovski (U), 42’ Udogie (U), 9’ st Pereyra (U)
Ammoniti: Belec (S), Pereyra (U)
Note: al 50’ Belec (S) para un rigore a Pereyra (U)
 

VENEZIA-CAGLIARI
Il colpo di scena finale non arriva: il Cagliari butta via il match point salvezza contro un Venezia già retrocesso e scende a sua volta in Serie B. Solo 0-0 al Penzo. Dopo l’occasione mancata per i padroni di casa con Johnsen, una conclusione di Peretz termina alta sopra la traversa. Pavoletti non inquadra la porta al 26’, mentre Maenpaa si oppone a Bellanova e al neoentrato Rog, che ha presonel frattempo il posto di Lykogiannis. Sbaglia di testa Joao Pedro in avvio di ripresa. È tuttavia di Bellanova l’occasione più ghiotta per agguantare la salvezza: lo stacco aereo trova la grande risposta del portiere avversario. Maenpaa si fa trovare pronto anche su Altare. Il Cagliari non sono non passano in vantaggio, ma rischiano di andare sotto con Mateju. Keita non è fortunatissimo di testa, l’assalto finale non porta a nulla di buono e lo 0-0 si rivelerà il risultato finale.
 
IL TABELLINO
VENEZIA-CAGLIARI 0-0
Venezia (3-5-2):
Maenpaa 6; Svoboda 6, Caldara 6,5, Ceccaroni 6,5; Mateju 6,5, Crnigoi 6,5 (10’ st Fiordilino 6), Ampadu 6, Peretz 6 (45’ st Leal 6,5), Haps 6; Cuisance 6,5 (29’ st Tessmann 6), Johnsen 6,5 (28’ st Mikaelsson 6). A disp.: Oliveira, Ullmann, Almeida, Busio, Makadji, Remy, Pecile, Palsson. All. Soncin 6
Cagliari (3-5-2): Cragno 6; Altare 6, Ceppitelli 6 (12’ st Lovato 6), Carboni 6; Bellanova 6,5, Nandez 6, Grassi 6 (35’ st Pereiro sv), Deiola 6 (13’ st Marin 6,5), Lykogiannis 6,5 (35’ Rog 6); Joao Pedro 5,5, Pavoletti 5,5 (35’ st Keita 5,5). A disp.: Aresti, Radunovic, Goldaniga, Baselli, Baldè, Strootman, Zappa, Walukiewicz, Lovato. All. Agostini 5,5
Arbitro: Maresca 
Marcatori: –
Ammoniti: Ceppitelli (C), Nandez (C), Altare (C) 
 

LE STATISTICHE DI SALERNITANA-UDINESE
La Salernitana ha ottenuto la salvezza per la prima volta in una stagione di Serie A, dopo essere retrocessi sia nel 1947/48 che nel 1998/99. 
La Salernitana è la prima squadra ad essersi salvata nonostante abbia incassato almeno 78 gol in un singolo campionato dopo il Livorno (79 nel 1929/30) e la Lucchese (82 nel 1947/48, 79 nel 1949/50).
L’Udinese ha realizzato 61 gol in questa Serie A; solamente due volte i bianconeri hanno fatto meglio in una singola stagione di massima serie nel XXI secolo (65 nel 2010/11).
L’Udinese ha guadagnato 47 punti nel campionato in corso: questa è la miglior stagione dei friulani in Serie A a partire dal 2012/13 (66 in quel caso).
Da inizio aprile, l’Udinese è la squadra che ha realizzato più reti in Serie A (25).
L’Udinese ha ottenuto tre vittorie e due pareggi nelle ultime cinque trasferte di campionato; i bianconeri non restavano imbattuti per cinque incontri consecutivi fuori casa in Serie A da gennaio 2018.
La Salernitana è la squadra che ha subito più volte almeno quattro reti in un singolo match di questo campionato (otto).
Gerard Deulofeu ha segnato 13 gol in questo campionato diventando il primo giocatore dell'Udinese a segnare almeno 13 reti in una singola stagione di Serie A da Antonio Di Natale nel 2014/15 (14).
Solo due giocatori spagnoli hanno realizzato più reti di Gerard Deulofeu (13) in una singola stagione nella storia della Serie A: Fernando Llorente (16 centri nel 2013/14), e José Callejón (15 reti nel 2013/14 e 14 nel 2016/17).
Primo gol per Ilija Nestorovski in questo campionato. L'attaccante dell'Udinese non segnava in Serie A da 479 giorni (rete decisiva nell'1-0 contro la Fiorentina del 28 febbraio 2021).
Ilija Nestorovski ha sia segnato che fornito un assist nello stesso match in Serie A per la prima volta.
Quattro degli ultimi cinque gol di Roberto Pereyra in Serie A sono arrivati fuori casa.
Ilija Nestorovski ha sia segnato che fornito un assist nello stesso match in Serie A per la prima volta.
Tra i giocatori con almeno cinque reti e quattro assist nei maggiori cinque campionati europei 2021/22, solamente Florian Wirtz (19 anni e 19 giorni) e Jamal Musiala (19 anni e 85 giorni) sono più giovani di Iyenoma Udogie (19 anni e 175 giorni).
L'ultima volta che l'Udinese ha realizzato tre reti nel primo tempo in Serie A è stato contro la Lazio nel dicembre 2021.
Nessuna squadra ha realizzato più gol da fuori area dell’Udinese in questa Serie A (13 alla pari del Napoli).
Simone Pafundi è il primo giocatore nato dopo l’1/1/2006 ad esordire in Serie A.
50ª presenza per Gerard Deulofeu con la maglia dell’Udinese in tutte le competizioni.
50ª presenza di Jean-Victor Makengo in Serie A.

LE STATISTICHE DI VENEZIA-CAGLIARI
Il Cagliari retrocede dalla Serie A alla Serie B per la sesta volta nella sua storia, l’ultima risaliva al campionato 2014/15.
Il Venezia retrocede dalla Serie A alla Serie B per la settima volta nella sua storia, l’ultima risaliva al 2001/02.
Nonostante il 20° posto finale, il Venezia ha conquistato 27 punti dopo 38 giornate nella Serie A 2021/22: era dal 2015/16 che la squadra ultima classificata in massima serie non conquistava più punti al termine del campionato (Verona, 28 punti in 38 giornate).
Il Venezia ha conquistato cinque punti nelle ultime tre partite di campionato (1V,2N); era dallo scorso novembre che gli arancioneroverdi non collezionavano una serie di imbattibilità di tre gare (contro Roma, Bologna e Genoa) nel torneo.
Il Cagliari ha pareggiato le ultime due gare esterne di questa Serie A; i rossoblù non collezionavano due pari consecutivi in trasferta nel torneo dallo scorso novembre (contro Sassuolo e Verona).
Il Venezia ha pareggiato due gare consecutive in Serie A per la prima volta nel 2022; la precedente lo scorso dicembre contro Juventus e Sampdoria.
Il Cagliari ha collezionato 31 tiri totali contro il Venezia; da quando Opta raccoglie questo dato (2004/05) si tratta della partita in cui I rossoblù hanno prodotto più tentativi.
Il Cagliari non ha trovato il gol nel primo tempo in 28 delle sue 38 partite, solo il Genoa (32) non ha trovato il gol in più primi tempi in questa Serie A.
Raoul Bellanova è stato il giocatore che ha calciato di più nella partita (cinque) e collezionato più tocchi in area avversaria (13).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti