JUVENTUS-UDINESE 4-1

Serie A, Juventus-Udinese 4-1: doppietta di CR7 e gol di Chiesa e Dybala

Allo Stadium la squadra di Pirlo riscatta il ko con la Fiorentina e resta in scia per la rimonta

di
  • A
  • A
  • A

La Juve non sbaglia e inizia bene il 2021. Nella 15.ma giornata di Serie A la squadra di Pirlo batte l'Udinese 4-1 e resta in scia a Milan, Inter, Roma e Napoli. Allo Stadium nel primo tempo Giacomelli annulla una rete di De Paul, poi CR7 (30') sblocca la gara con un bel destro. Nella ripresa Chiesa (49') raddoppia i conti partendo sul filo del fuorigioco, poi l'arbitro annulla un gol anche a Ramsey e Ronaldo (70') e Dybala (93') chiudono il match. Prima del poker i friulani centrano due traverse e accorciano con Zeegelaar (89'). 

LA PARTITA
Quattro gol e tre punti pesanti. La Juve parte col piede giusto nel nuovo anno e "dimentica" la figuraccia con la Fiorentina centrando una vittoria cruciale per la classifica e per alimentare speranze e voglia di riscatto. Per scalare la classifica e puntare al decimo scudetto di fila, del resto, alla banda di Pirlo servirà un'impresa. Impresa che non ammette errori d'ora in avanti. A partire dalle prossime tre gare: Milan, Sassuolo, Inter. Appuntamenti che i bianconeri non possono permettersi di sbagliare. Tutto con un Ronaldo sempre in grande spolvero, Chiesa in continua crescita e un Dybala invece ancora da ritrovare sul piano fisico e della prestazione, ma tornato comunque al gol allo Stadium dopo tanti mesi. Notizie positive per Pirlo, da miscelare con un assetto tattico ancora da registrare nei dettagli, alti e bassi di rendimento dei singoli all'interno del match e una rosa da puntellare davanti per avere più alternative e armi a disposizione. 

Senza Morata e Cuadrado, contro l'Udinese Pirlo è costretto ad affidarsi al tandem CR7-Dybala e a Ramsey e Chiesa per restare aggrappato al treno delle prime della classe. Come da copione Gotti costruisce invece l'Udinese attorno a De Paul e Pereyra per giocarsela in mediana e puntare tutto sulle ripartenze. A buon ritmo è la Juve a prendere in mano la gara cercando il pressing alto e l'accerchiamento sugli esterni. Il primo a provarci è Ronaldo, ma il suo destro finisce largo. Poi Ramsey sbaglia clamorosamente a due passi da Musso e Giacomelli annulla un gol in contropiede di De Paul per un tocco di mano a inizio azione pescato dal Var. Decisione che "grazia" la banda di Pirlo e chiarisce subito il tema tattico del match. Padrona del possesso, la Juve prova a colpire allargando il gioco e appoggiandosi a Dybala e Ronaldo. L'Udinese invece si chiude con ordine affidandosi alle giocate di De Paul, bravo a piazzarsi alle spalle di Ramsey e a ripartire. Per mezz'ora la partita resta in equilibrio, poi la Juve approfitta di un'ingenuità di De Paul in uscita per sbloccare la gara. Manco a dirlo, dopo un bel recupero di Ramsey, a far saltare il banco ci pensa come al solito CR7 con un destro preciso. Gol che porta avanti gli uomini di Pirlo e accende il match. Da una parte Walace e Lasagna non concretizzano un contropiede, dall'altra invece Musso vola su un sinistro velenoso di Ramsey. 

La ripresa si apre con un bel cross di De Paul, poi si aprono gli spazi e sale in cattedra Chiesa. L'ex viola prima parte perfettamente sul filo del fuorigioco e rappoddia i conti con un diagonale preciso, poi innesca Ramsey per il tris che Giacomelli annulla però per un tocco di mano del gallese. Accelerata che costringe i friulani a reagire facendo saltare un po' tutti gli schemi e trasformando la gara in un continuo botta e risposta. Da una parte CR7 e Dybala non trovano l'intesa in area, dall'altra invece la traversa salva Szczesny su una zuccata di Stryger Larsen. Legno che tiene viva la gara, regalando ancora emozioni negli ultimi venti minuti. Dopo un bel contropiede, De Paul spara a lato, davanti a Musso Ronaldo invece non sbaglia dopo un ottimo recupero di Bentancur in campo aperto. Tris che chiude il match e trasforma il finale in una mezza formalità per la Juve arrotondata ancora da due guizzi. Nel forcing friulano, Zeegelaar prima centra una traversa clamorosa, poi firma la rete del 3-1 approfittando di una distrazione difensiva. Nel recupero poi c'è gloria anche per Dybala, che chiude i conti in contropiede calando il poker e tornando a segnare allo Stadium dopo tanti mesi al termine di una prestazione non brillantissima. La Juve non sbaglia con l'Udinese e torna a vincere. Ora però la complicatissima rimonta-scudetto per gli uomini di Pirlo passa subito da Milan, Sassuolo e Inter. 
 

LE PAGELLE
Ronaldo 7,5: bomber implacabile. Battezza il 2021 con una doppietta, segnando per il 20.mo anno di fila in carriera. Serve anche un assist a Chiesa.
Chiesa 7: primo tempo in sordina. Ripresa all'arrembaggio con tanta corsa e diverse buone giocate. Firma il raddoppio con precisione, poi continua a spingere senza dare punti di riferimento.
Ramsey 6: ombre e luci in mediana. Bravo a rubar palla a De Paul sul vantaggio di CR7, poi però rischia di fare lo stesso errore dall'altra parte del campo. Nel primo tempo sbaglia davanti a Musso.
Dybala 6: lontano dall'area e poco incisivo per tutto il match. Tocca diversi palloni, ma non entra mai davvero nel vivo del gioco. Nel recupero cala il poker e torna a segnare dopo tanti mesi allo Stadium
De Paul 5: i numeri ci sono e si vede. L'Udinese gira attorno alle sue giocate, ma il primo gol di CR7 nasce da una sua doppia ingenuità. A certi livelli gli errori si pagano cari e serve continuità.
Walace 6: tanto lavoro sporco in mediana per spezzare il gioco della Juve e qualche buona incursione centrale.
Pereyra 5: McKennie, Chiesa e Danilo sono ossi duri e non riesce a fare la differenza. Prova a duettare con De Paul, ma fatica a fare la differenza.
Zeegelaar 6: corre e lotta, cercando sempre di farsi vedere a rimorchio. Centra una traversa e segna il gol della bandiera nel  finale
 

IL TABELLINO
JUVENTUS-UDINESE 4-1
Juventus (3-5-2): Szczesny 6; Danilo 6, Bonucci 6,5 (37' st Chiellini 6), De Ligt 6; Chiesa 7 (29' st Bernardeschi 6), Bentancur 6,5, McKennie 6,5 (20' st Arthur 6), Ramsey 6 (29' st Kulusevski 6), Alex Sandro 6 (37' st Frabotta 5,5); Dybala 6, Ronaldo 7,5.
A disp.: Pinsoglio, Buffon, Demiral, Da Graca, Di Pardo, Portanova, Fagioli. All.: Pirlo 7
Udinese (3-5-2): Musso 6; Bonifazi 5,5, De Maio 5,5 (20' st Molina 6), Samir 5,5; Stryger Larsen 6, De Paul 5, Walace 6 (36' st Makengo 5,5), Pereyra 5 (30' st Mandragora 5,5), Zeegelaar 6; Pussetto 6 (1' st Forestieri 5,5), Lasagna 5,5 (29' st Nestorovski 5,5).
A disp.: Gasparaini, Scuffet, Ter Avest, Arslan, Palumbo, Coulibaly. All.: Gotti 5,5
Arbitro: Giacomelli
Marcatori: 31' Ronaldo (J), 4' st Chiesa(J), 25' st Ronaldo (J), 44' st Zeegelaar (U), 48' st Dybala (J)
Ammoniti: Chiesa, McKennie, De Ligt (J)
Espulsi: -


LE STATISTICHE
- La Juventus ha vinto la prima partita dell’anno solare in ciascuna delle ultime sei stagioni, con un risultato complessivo di 18-1.
- Cristiano Ronaldo ha tagliato il traguardo dei 20 gol tra club e Nazionale per la 15ª stagione consecutiva.
- Cristiano Ronaldo ha segnato 14 gol nelle sue prime 11 presenze in questa Serie A: solo nel 2014/15 con il Real Madrid in Liga ha fatto meglio dopo altrettante gare in una singola stagione nei top-5 campionati europei (20 gol).
- Nessun giocatore ha realizzato più marcature multiple di Cristiano Ronaldo nei top-5 campionati europei in corso (sei in 11 presenze, al pari di Robert Lewandowski in 13 gare).
- A partire dal 2018/19, sua stagione d'esordio in Serie A, Cristiano Ronaldo è il giocatore che ha segnato più volte la prima rete del match (21) nel massimo campionato.
14 dei 15 assist di Cristiano Ronaldo in Serie A sono arrivati all'Allianz Stadium.
- Paulo Dybala, che non segnava allo Stadium in Serie A da luglio 2020 contro il Torino, ha realizzato otto reti contro l’Udinese in Serie A: la sua vittima preferita nella competizione.
- Federico Chiesa è il più giovane giocatore italiano con almeno tre gol all'attivo in questo campionato.
- Matthijs de Ligt ha disputato la sua 50ª gara con la maglia della Juventus in tutte le competizioni.
- L’Udinese non perdeva una partita di Serie A almeno con tre gol di scarto da dicembre 2019, contro la Lazio.
- Marvin Zeegelaar è il primo giocatore olandese ad aver trovato il gol contro la Juventus in Serie A da Clarence Seedorf nel maggio 2009 con la maglia del Milan.
- Roberto Pereyra ha giocato la sua partita numero 250 nei top-5 campionati europei.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments