BRESCIA-JUVENTUS 1-2

Serie A, Brescia-Juventus 1-2: i bianconeri vincono in rimonta

Un autogol di Chancellor e Pjanic rispondono al gol di Donnarumma: Sarri a +1 sull'Inter

di
  • A
  • A
  • A

Nel secondo anticipo della quinta giornata di campionato, la Juventus vince in rimonta in casa del Brescia e sale momentaneamente in vetta alla classifica con 13 punti (+1 sull'Inter). Al Rigamonti finisce 2-1 per la squadra di Sarri, che dopo 4' subisce la rete di Donnarumma ma poi è brava a reagire. Un autogol di Chancellor (40') rimette in partita i bianconeri, che poi passano in vantaggio al 63' grazie al destro di Pjanic.

LA PARTITA
Un'altra rimonta per riprendersi la vetta, in attesa dell'Inter a cui viene mandato un messaggio decisamente chiaro: la Juve non ha la minima intenzione di cedere lo scettro e risponde con carattere dopo essere stata messa nelle peggiori condizioni possibili da Szczesny. A Brescia, in mezzo all'entusiasmo generale anche per l'esordio di Balotelli, la Signora va sotto dopo soli 4' (rete di Donnarumma che beffa il portiere polacco) ed è brava a reagire mantenendo la calma e la lucidità. La concentrazione e l'organizzazione. Elementi imprescindibili che consegnano a Sarri altri tre punti in rimonta, tre giorni dopo il 2-1 casalingo al Verona.

La Juve, senza Ronaldo, parte con un 4-3-1-2 dove Ramsey è il trequartista alle spalle di Higuain e Dybala. Il nuovo assetto viene messo alla prova dallo svantaggio immediato, che viene poi riparato dallo sfortunato autogol di Chancellor sugli sviluppi di un corner battuto da Dybala (40'). I bianconeri nel primo tempo crescono con il passare dei minuti, esprimendo buone trame in mezzo al campo e cercando di mettere sotto i padroni di casa grazie alla netta superiorità tecnica. Una scelta che viene premiata nella ripresa, quando il Brescia cala inevitabilmente dal punto di vista fisico e allora i campioni d'Italia possono prendere in mano la partita. Il gol che decide la serata arriva al minuto 63, quando una punizione di Dybala viene ribattuta dalla barriera e Pjanic, con il destro, trova il corridoio giusto per infilare Joronen. Corini a quel punto si gioca la mossa Matri e i padroni di casa alzano il baricentro con la forza dei nervi, ma la Juve - a parte un paio di pericoli - è brava a stringersi davanti a Szczesny e a chiudere con la quarta vittoria in cinque gare.
 

LE PAGELLE

Pjanic 7 - Padrone del centrocampo con una lucidità rara. Risolve una partita non semplice con una rasoiata di puro talento. 

Dybala 6,5 - Prestazione di qualità in coppia con Higuain. Tocca tanti palloni ispirando i compagni e si muove parecchio. Gli manca soltanto il gol.

Szczesny 5 - Grave l'errore che regala il vantaggio al Brescia. Tira un sospiro di sollievo grazie alla reazione dei compagni.

Balotelli 6 - Esordisce in campionato con una gara equilibrata. Prova a comportarsi da leader senza voler strafare. Impegna Szczesny con una gran botta su punizione, poi qualche altro tentativo che non centra lo specchio.

Romulo 6,5 - Conferma l'ottimo momento di forma con un'altra prova brillante. Cuce bene i reparti sulla trequarti, serve l'assist a Donnarumma e copre con generosità.

Tonali 6,5 - Supera bene l'esame con il centrocampo della Juve. Gioca con grinta e personalità, al servizio di idee parecchio interessanti.

IL TABELLINO

BRESCIA-JUVENTUS 1-2
Brescia (4-3-1-2):
Joronen 6,5; Sabelli 6, Cistana 5,5, Chancellor 6, Mateju 6 (25' st Martella 6,5); Bisoli 5,5, Tonali 6,5, Dessena 6; Romulo 6,5 (40' st Aye sv); Balotelli 6, Donnarumma 6 (19' st Matri 6).
A disp.: Afonso, Gastaldello, Morosini, Spalek, Zmrhal. All.: Corini 6,5
Juventus (4-3-1-2): Szczesny 5; Danilo 5,5 (19' Cuadrado 6), Bonucci 6, De Ligt 5,5, Alex Sandro 6; Khedira 6,5, Pjanic 7, Rabiot 6; Ramsey 6 (24' st Bernardeschi 6); Dybala 6,5 (35' st Matuidi sv), Higuain 6.
A disp.: Pinsoglio, Buffon, Rugani, Demiral, Emre Can, Bentancur. All.: Sarri 6,5
Arbitro: Pasqua
Marcatori: 4' Donnarumma (B), 40' Chancellor (B), 18' st Pjanic (J)
Ammoniti: Khedira, Bonucci, De Ligt (J); Cistana (B)
Espulsi: -


LE STATISTICHE
•    Era da marzo che la Juventus non infilava cinque risultati utili consecutivi in campionato.
•    10 degli ultimi 11 gol di Miralem Pjanic in Serie A sono arrivati da fuori area: é il centrocampista che dal 2016/17 ad oggi ne ha totalizzati di piú da fuori in campionato (10).
•    La Juventus ha vinto 12 delle 13 gare di Serie A in cui ha segnato Pjanic.
•    La Juventus ha beneficiato di due dei cinque autogol finora registrati in questo campionato.
•    Era dal campionato 2015/16 che la Juventus non subiva almeno 5 gol nelle prime 5 giornate di Serie A.
•    Era dal marzo 2004 che il Brescia non si trovava in vantaggio in un match di Serie A contro la Juventus (quella partita terminó 3-2 per i bianconeri).
•    Per la prima volta nella sua carriera in Serie A, Romulo ha partecipato ad almeno un gol in 3 presenze consecutive di Serie A (due assist e un gol).
•    L'ultimo italiano a segnare almeno 4 gol nei suoi primi 5 match in assoluto in Serie A prima di Donnarumma fu Dino Fava con l'Udinese nel 2003/04.
•    Il Brescia non trovava il gol nei primi 4 minuti in un match di Serie A dall'aprile 2011 contro il Bologna (Hetemaj).
•    Era dal 26 agosto 2017 contro il Genoa che la Juventus non subiva gol in Serie A nei primi 4 minuti di gioco.
•    La Juventus ha subito almeno 10 tiri in cinque delle sei partite giocate in questa stagione (Champions inclusa).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments