SPAGNA

Liga: l'Atletico Madrid rallenta di nuovo, il Valencia lo rimonta due volte

Al Mestalla finisce 2-2, Colchoneros a -12 dal Real Madrid capolista

  • A
  • A
  • A

Rallenta di nuovo l'Atletico Madrid di Diego Simeone, che si porta due volte in vantaggio e altrettante si fa rimontare nella trasferta sul campo del Valencia. Finisce dunque 2-2, con Marcos Llorente e Thomas in gol per gli ospiti al 15' e al 43' e i due pareggi firmati da Gabriel al 40' e Kondogbia al 59'. E il distacco dei Colchoneros dal Real Madrid capolista è ora di ben 12 punti, mentre il Valencia è sesto a 2 punti dalla zona Champions.

Il 2020 dell'Atletico Madrid in campionato continua a essere tutt'altro che facile, come dimostra il ruolino di due vittorie, due sconfitte e due pareggi da quando è iniziato l'anno nuovo. E non mancano i rimpianti per il secondo pareggio del lotto, giunto al Mestalla in uno scontro diretto che il Valencia ha la forza di riacciuffare due volte dopo che i Colchoneros avevano messo la testa avanti. Che la partita sia destinata a un grande equilibrio lo si capisce sin dalle prime fasi, con azioni da una parte e dall'altra senza che il risultato si sblocchi. L'Atleti però mette le cose in chiaro già al 15', quando Correa mette al centro, Gabriel tenta di chiudere ma di fatto serve Marcos Llorente che non ha problemi a portare in vantaggio i padroni di casa. La partita si incattivisce, con il Valencia a caccia del pareggio e i rojiblancos un po' contratti. Nel finale di tempo, poi, arrivano improvvisamente altri due gol. Al 40' è il Valencia a pareggiare, con Maxi Gomez che si inventa un tiro-cross violentissimo dalla sinistra e Gabriel che si fa perdonare per il vantaggio avversario schiacciando di testa con grande coraggio il pallone in rete. Un bellissimo gol, ma addirittura stupendo è quello che si inventa al 43' Thomas, riportando in vantaggio l'Atletico Madrid grazie a una serpentina tra i difensori avversari degna dei fuoriclasse di ogni tempo.

Il Valencia però non ci sta a regalare punti a un Atletico Madrid che in classifica rimane piuttosto vicino e che invece, sbancando il Mestalla, scapperebbe troppo in alto per poter essere ragionevolmente raggiunto e superato. Così Ferran Torres e Parejo provano a ispirare, l'Atleti si chiude e Simeone fa del suo mandando in campo Vrsaljko al posto del più offensivo Renan Lodi. E così il gol del secondo e definitivo pareggio del Valencia arriva, segnato al 59' da un Kondogbia che arriva in precario equilibrio su un pallone crossato al centro da Parejo (e forse subisce anche fallo), ma lo devia quanto basta per beffare Oblak. Finale di partita palpitante, con entrambe le squadre che provano a vincere: Thomas sfiora la doppietta con una conclusione stavolta troppo alta, poi è Domenech a dire di no a Morata pericoloso con il colpo di testa. L'ispiratissimo Thomas sfiora di nuovo il gol del nuovo vantaggio Atleti, ma anche il Valencia potrebbe vincerla: è Oblak a metterci una pezza sul siluro di Gaya. E il pareggio, forse il risultato più giusto, classifica alla mano rischia in realtà di fare male a entrambe le squadre scese in campo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments