Altra tragedia nella boxe: muore sul ring il 23enne Santillan

Dopo il russo Dadashev, anche l'argentino è deceduto in seguito ai danni cerebrali riportati in un match

  • A
  • A
  • A

Un'altra tragedia nel mondo della boxe, a soli tre giorni dalla scomparsa del 28enne russo Maxim Dadashev. A trovare la morte sul ring è il 23enne argentino Hugo Alfredo Santillan in seguito ai danni cerebrali riportati dopo un match di pesi superleggeri contro l’uruguaiano Eduardo Javier Abreu, disputato sabato a Buenos Aires. Santillan è collassato durante la proclamazione del vincitore. Subito trasportato in ospedale, le sue condizioni sono apparse subito disperate. Finito in coma non si è più risvegliato.

Santillan, soprannominato 'Dinamita',  era un pugile professionista dal 2015. In carriera aveva disputato 27 incontri, con un bilancio di 19 vittorie, 6 sconfitte, 2 pareggi. Tre giorni fa Dadashev aveva perso la vita per le conseguenze dei colpi  ricevuti durante l’incontro con Subriel Matias per i superleggeri Ibf a Oxon Hill, nel Maryland.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments