IL PROGETTO

Unicef Next Generation alla 25 Ore di Spa Fun Cup con un Maggiolino

Un team tutto italiano con Liuzzi, Tabacchi, Salvadori, Simoni, Cremascoli e Bartyan

  • A
  • A
  • A

Pista, divertimento e beneficenza. L'idea è nata dal pilota Michele Bartyan che dopo anni di volontariato è diventato uno dei 40 ambassador Italia della branchia Unicef Next Generation che si occupa di un progetto per i rifugiati della Siria. Così alla 25 Ore Fun Cup di Spa è sceso in pista un team tutto italiano al volante di un maggiolino con i colori Unicef. 

Vitantonio Liuzzi, ex piloti Formula 1, la stella che ha affiancato Michele Bartyan, Emanuele Maria Tabacchi, Luca Salvadori, Alan Simoni e Giorgio Cremascoli con la macchina del team italiano 8KS. Un'esperienza molto divertente e conclusa in 43.esima posizione su 105 equipaggi al via: una gara tutta in rimonta e compromessa da un problema meccanico. Tutti Maggiolini con 180 cv, trazione posteriore e 750 kg di peso a secco. 

"È un progetto che mi sta molto a cuore, ho unito le due mie passioni e sono molto contento di come sia andata questa prima esperienza, l'obiettivo è quello di tornarci anche l'anno prossimo per poter continuare a fare del bene", il commento di Bartyan. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments