Volley, SuperLega: Civitanova implacabile, crolla Modena

La Lube batte Latina, emiliani sconfitti da Ravenna. In A1 femminile Casalmaggiore campione d'inverno, vincono anche Conegliano e Novara

  • A
  • A
  • A

Il volley non si ferma: a Santo Stefano va in scena la 16esima giornata del campionato di SuperLega maschile. La Lube consolida il primato battendo 3-0 Latina. Trento regola 3-1 Padova e vola al secondo posto approfittando del ko di Modena (1-3) in casa con Ravenna. In A1 femminile Casalmaggiore si laurea Campione d'Inverno vincendo 3-2 al tie-break contro Montichiari. Tengono il passo Conegliano e Novara che si impongono 3-1 su Bergamo e Busto.

SUPERLEGA MASCHILE - SEDICESIMA GIORNATA
La Lube prosegue nel suo momento d'oro e resta saldamente in testa alla classifica travolgendo 3-0 (25-13, 25-17, 25-14). Protagonista assoluto del match è il bulgaro Tsvetan Sokolov con 18 punti all'attivo. Al PalaPanini crolla Modena, sconfitta 1-3 (23-25, 25-20, 22-25, 20-25) da Ravenna: l'Azimut scivola dal secondo al quarto posto sotto i colpi di Maurice Torres, autore di 16 punti.

Tutto facile, invece, per Trento che si impone 3-1 (18-25, 25-14, 25-18, 25-12) su Padova e resta da sola all'inseguimento della Lube a quota 38 in classifica. Protagonista indiscusso nella Diatec è il ceco Jan Stokr con 24 punti. Dodicesima vittoria di fila (ottava in campionato più 4 in Champions) per Perugia che sale al terzo posto battendo 3-0 (25-20, 25-23, 25-20) Sora in un confronto senza storia. Nelle altre gara Vibo Valentia vince 3-0 (26-24, 28-26, 25-23) a Molfetta, Milano perde 0-3 (17-25, 20-25, 22-25) in casa con Monza mentre Verona regola 3-0 (25-16, 25-22, 35-33) Piacenza.

A1 FEMMINILE - UNDICESIMA GIORNATA
Si chiude il girone d'andata nel campionato A1 femminile di volley e Casalmaggiore conquista il titolo di campione d'inverno per la prima volta nella sua storia, al quarto tentativo nella massima serie. Per farlo, però, deve accontentarsi del successo arrivato soltanto al tie-break (9-25, 25-14, 20-25, 25-12, 15-12) contro Montichiari. Al PalaRadi la Pomì fatica ad entrare in partita e così la Metalleghe, guidata da Sanja Malagurski (11 punti) e da Simona Gioli (10), si porta avanti 2-1 nei set. Con ormai l'acqua alla gola Casalmaggiore porta a casa il punto del 2-2 e si impone infine in un tie-break tiratissimo grazie all'esperienza e alla bravura al servizio di Samanta Fabris, 21 punti per lei.

La Pomì sale così a 27 punti, due in più su Conegliano che batte 3-1 (25-18, 22-25, 25-13, 25-17) Bergamo aggiudicandosi così la sfida decisiva per la seconda piazza. Per l'Imoco sono 19 i punti di Robin De Kruijf. Quinta affermazione di fila per Novara che regola 3-1 (25-19, 23-25, 25-21, 25-21) e sale al terzo posto a quota 23. In un Mandela Forum esaurito Scandicci vince il derby toscano contro Firenze con il punteggio di 1-3 (26-24, 21-25, 20-25, 20-25) condannando Il Bisonte ad abbandonare il sogno di accedere al tabellone di Coppa Italia. Bolzano si impone 3-1 (25-23, 20-25, 25-17, 25-23) su Modena e strappa alla Liu Jo Nordmeccanica il settimo posto con 15 punti. In chiave salvezza importante affermazione 3-1 (25-19, 26-24, 23-25, 25-21) di Monza sul fanalino di coda Club Italia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments