NUOTO

Tokyo 2020, nuoto: Paltrinieri chiude quarto nei 1500 stile libero

Il 26enne perde ritmo nel finale e non riesce a salire sul podio. Oro all'americano Finke, che anticipa Romanchuk e Wellbrock

  • A
  • A
  • A

Non si concretizza la seconda impresa di Gregorio Paltrinieri, che nella finale dei 1500 metri stile libero alle Olimpiadi di Tokyo 2020 non va oltre il quarto posto. Il 26enne di Carpi parte forte, ma nelle vasche finali si allontana dalla lotta per il podio. La vittoria va all'americano Robert Finke, che bissa il successo degli 800 m e conquista l’oro anticipando l'ucraino Mykhailo Romanchuk, terzo il tedesco Florian Wellbrock.

Nulla da fare per un commovente Gregorio Paltrinieri, che prova in tutti i modi a replicare il miracolo negli 800 stile libero, ma non riesce a salire sul podio della sua gara, i 1500 metri. Il vincitore a Rio non riesce a bissare la vittoria del 2016 e non va oltre un quarto posto che è conseguenza naturale dell'inevitabile forma non ottimale del 26enne di Carpi. A dimostrarlo non è solo il piazzamento al di fuori del podio, ma anche il tempo con il quale Greg conclude la finale: 14'45"01, circa cinque secondi e mezzo in più rispetto al vincitore di giornata Robert Finke, che fa doppietta e si porta a casa anche l'oro nei 1500 metri dopo il successo negli 800.

In una gara in cui a fare la differenza sono inevitabilmente la costanza e lo sprint finale, non può quindi illudere né entusiasmare più di tanto la leadership di Paltrinieri dopo le prime cinque vasche: già al passaggio ai 300 metri, infatti, il campione in carica è alle spalle di Florian Wellbrock. Con la grinta che lo ha sempre contraddistinto, però, il 26enne resta attaccato alla lotta per il podio alla quale non potevano non iscriversi il campione olimpico degli 800 metri, l'americano Robert Finke, e il vincitore agli Europei nei 1500, l'ucraino Mykhailo Romanchuk. A condurre la gara è il tedesco, primo sia a metà gara che al passaggio ai 1000 metri. Proprio gli ultimi 200 segnano la definitiva resa di Paltrinieri, che si stacca dalla lotta per il podio. L'ultima vasca vede ancora in vantaggio Wellbrock, ma Finke trova una rimonta da urlo: negli ultimi 50 metri, infatti, nuota quasi un secondo più veloce rispetto a Romanchuk e due in più del tedesco e, alla fine, conquista l'oro con il tempo di 14'39"65. Doppietta per l'americano dopo l'oro negli 800 metri: l'argento va all'Ucraina di Romanchuk, che anticipa per 25 centesimi il tedesco Wellbrock.

"NON MI TIRO INDIETRO, FACCIO LA 10 KM"
"Sono qui e non mi tiro indietro: faccio anche la 10 chilometri in mare". Lo dice Gregorio Paltrinieri, subito dopo la finale dei 1.500 chiusa al quarto posto. "Ero stanchissimo, a metà gara ero distrutto - ha aggiunto alla Rai  - Il tempo che ho fatto non e' da me, ma lo sport è anche questo, arrivare nel modo giusto al momento giusto", ha aggiunto l'azzurro, che ha dovuto fare i conti con la mononucleosi. "La gara in acque aperte è stata la domanda degli ultimi mesi: mi dicevano che non dovevo farla, ma io la faccio".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments