UFFICIALE

Olimpiadi, Brisbane ospiterà i Giochi del 2032

Era l'unica città candidata, la rassegna a cinque cerchi per la terza volta in Australia

  • A
  • A
  • A

Ora è ufficiale: le Olimpiadi e le Paralimpiadi del 2032 si terranno a Brisbane, in Australia. Lo ha stabilito l'Assemblea del Comitato olimpico internazionale, riunita a Tokyo, con 72 voti favorevoli e 5 contrari, visto che la città australiana era l'unica candidata. La nazione oceanica ospiterà così i Giochi per la terza volta, dopo Melbourne 1956 e Sydney 2000. La rassegna a cinque cerchi completerà così un vero e proprio giro del mondo che da Tokyo proseguirà prima verso l'Europa (Parigi 2024), poi verso il Nord America (Los Angeles 2028).

Il numero uno del Cio, Thomas Bach, ha commentato così la decisione: "Incoraggiamo i progetti che siano sostenibili ed economicamente responsabili, che offrano la migliore esperienza possibile per atleti e tifosi e che lascino solide eredità alle comunità locali. La visione e il piano dei Giochi di Brisbane 2032 si inseriscono nelle strategie regionali e nazionali a lungo termine per lo sviluppo sociale ed economico del Queensland e dell'Australia e completano gli obiettivi del Movimento Olimpico delineati nell'Agenda olimpica 2020 e 2020+5, concentrandosi nel fornire memorabili esperienze sportive per atleti e appassionati. Il voto di oggi è un voto di fiducia: Brisbane e il Queensland organizzeranno magnifici Giochi Olimpici e Paralimpici. Abbiamo ricevuto molti feedback positivi dai membri del CIO e dalle Federazioni Internazionali negli ultimi mesi. Ora abbiamo diverse potenziali candidate per il 2036 e anche per il 2040, cioè tra quasi 20 anni. Non ricordo di essere mai stato in questa posizione addirittura 20 anni prima dei Giochi Olimpici".

Grande soddisfazione anche nelle parole di Scott Morrison, primo ministro australiano: "I Giochi Olimpici e Paralimpici del 2032 forgeranno un'eredità duratura per l'intera nazione. Sosterranno la crescita economica e gli investimenti, offriranno benefici duraturi alla comunità e ispireranno la prossima generazione di atleti australiani. Sono orgoglioso dell'Australia, orgoglioso del Queensland e orgoglioso della nostra squadra, che ha assicurato questa vittoria al nostro Paese. Il governo del Commonwealth ha sostenuto fin dall'inizio la candidatura di Brisbane ai Giochi Olimpici e Paralimpici del 2032. Crediamo in questa offerta. Sappiamo che è un'enorme opportunità per la nostra nazione, proprio come i Giochi di Melbourne nel 1956 e quelli di Sydney nel 2000".

ll Cio ha anche auspicato che i tifosi tornino in presenza per le Olimpiadi invernali di Pechino, in programma nel febbraio 2022: "Vorremmo poter accogliere spettatori internazionali - ha detto Juan Antonio Samaranch jr, capo della commissione di coordinamento del per i Giochi -. Ne abbiamo bisogno". L'inizio della vendita dei biglietti per i Giochi invernali era originariamente previsto per maggio, ma è stato posticipato a settembre.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments