TOKYO 2020

 Australia, polemiche per la quarantena di 28 giorni imposta agli atleti

In 56 sono coinvolti da questa nuova misura adottata dallo stato del South Australia

  • A
  • A
  • A

Gli atleti australiani di ritorno dalle Olimpiadi di Tokyo dovranno osservare un'eccezionale quarantena di 28 giorni al loro rientro nello stato del South Australia, in virtù delle nuove misure anti-covid adottate dalle autorità regionali, decisione che ha indignato molti responsabili sportivi del Paese. Tutti i viaggiatori che entrano in Australia sono generalmente soggetti a una quarantena di 14 giorni. Ma il governo dello stato del South Australia, con capitale ad Adelaide, ha recentemente deciso di raddoppiare la durata di questa quarantena per i viaggiatori che non arrivano con un volo diretto.

afp

Cinquantasei atleti della delegazione australiana ai Giochi Olimpici sono coinvolti da questa nuova misura. Sedici sono in quarantena a Sydney, dove sono sbarcati da Tokyo. "Mentre altri paesi celebrano il ritorno dei loro atleti, noi sottoponiamo i nostri al trattamento più crudele e sprezzante - ha reagito con forza il presidente del Comitato olimpico australiano Matt Carroll - Sono puniti per aver rappresentato con orgoglio il loro Paese distinguendosi ai Giochi Olimpici". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments