Russia via dai Giochi? Il Cio ci ripensa

La decisione di altre verifiche sul doping. Si va verso esclusioni singole

Russia via dai Giochi? Il Cio ci ripensa

La partecipazione della Russia alle Olimpiadi di Rio de Janeiro rimane in bilico dopo che il Comitato Olimpico Internazionale ha dichiarato di "voler esplorare opzioni legali" in merito alla possibile esclusione dai Giochi. Lo ha stabilito il Comitato Esecutivo del Cio in una riunione d'emergenza convocata all'indomani della pubblicazione del rapporto della Wada sul presunto 'doping di Stato' di Mosca tra il 2010 e il 2015.

Tutto rinviato, dunque. Si era parlato di una decisione imminente del Cio (già oggi, appunto), ma è prevalso il buonsenso di fare ulteriori accertamenti e altre indagini. Per ora niente bando olimpico della Russia: l'esecutivo del Cio ha deciso di rinviare una sentenza definitiva sul caso doping di Mosca, aprendo una formale procedura disciplinare nei confronti delle persone coinvolte nel rapporto Wada. "Esamineremo con cura il rapporto McLaren - la nota del Cio - valutando le opzionali legali, confrontando il bando totale di tutti gli atleti e il diritto alla giustizia individuale". In particolare, il Cio attende la sentenza Tas del 21 luglio sul ricorso degli atleti russi squalificati dalla Iaaf.