Euro 2016: Ronaldo batte Bale e porta il Portogallo in finale

A Lione Galles battuto 2-0 nella ripresa: per CR7 un gol e un assist a Nani

di ANDREA GHISLANDI

Il Portogallo è la prima finalista di Euro 2016. Trascinati da Ronaldo, i lusitani tornano a giocare la finale dopo 12 anni, quando nel 2004 persero in casa contro la Grecia. Dopo un primo tempo equilibrato, il Galles crolla sotto i colpi di CR7 (straordinario colpo di testa al 50') e Nani, che trova la zampata del 2-0 finale. Ronaldo raggiunge a 9 gol Platini come miglior bomber dell'Europeo. Domenica la sfida con la Francia.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ansa

Foto 2

Ansa

Foto 3

Ansa

Foto 4

Ansa

Foto 5

Ansa

Foto 6

Ansa

Foto 7

Ansa

Foto 8

Ansa

Foto 9

Ansa

Foto 10

Ansa

Foto 11

Ansa

Foto 12

Ansa

Foto 13

Ansa

Foto 14

Ansa

Foto 15

Ansa

Foto 16

Ansa

Foto 17

Ansa

Foto 18

Ansa

Foto 19

Ansa

Foto 20

Ansa

Foto 21

Ansa

Foto 22

Ansa

Foto 23

Ansa

Foto 24

Ansa

Foto 25

Ansa

Foto 26

Ansa

Foto 27

Ansa

Foto 28

Ansa

Foto 29

Ansa

Foto 30

Ansa

Foto 31

Ansa

Foto 32

Ansa

Foto 33

Ansa

Foto 34

Ansa

Foto 35

Ansa

Foto 36

Ansa

Foto 37

Ansa

Foto 38

Ansa

Foto 39

Ansa

Foto 40

Ansa

Foto 41

Ansa

Foto 42

Ansa

Foto 43

Ansa

Foto 44

Ansa

Foto 45

Ansa

Foto 46

Ansa

Foto 47

Ansa

Foto 48

Ansa

Foto 49

Ansa

Foto 50

Ansa

Foto 51

Ansa

Foto 52

Ansa

Foto 53

Ansa

Foto 54

Ansa

Foto 55

Ansa

LA PARTITA

La semifinale che non ti aspetti. A Lione Portogallo e Galles si giocano un posto per la finale di domenica nel loro primo incrocio in gare ufficiali. Per i portoghesi è la quinta euro-finale, la seconda consecutiva dopo la cocente eliminazione ai rigori contro la Spagna, l'occasione più ghiotta per tornare a giocarsi il titolo dopo la sconfitta shock contro la Grecia in casa nel 2004. Di quella gara solo due i reduci, Ronaldo e Carvalho, ma solo la stella del Real è nell'11 titolare. Santos non ha recuperato Pepe, ma ha scelto il neo cagliaritano Bruno Alves al suo posto. Rispetto alla sfida con la Polonia, altri due cambi: Guerreiro per Eliseu come terzino sinistro, Danilo per lo squalificato William Carvalho in mezzo al campo. La favola del Galles, inutile dirlo, è tutta nei piedi di Bale, prontissimo per la sfida Real contro il compagno Cristiano Ronaldo. I gallesi non erano mai arrivati prima d'ora in semifinale, ma ormai hanno l'acquolina in bocca perché l'appetito vien mangiando e intravedono una finale davvero storica. Coleman ha il grattacapo di dover sostituire gli squalificati Davies e Ramsey, il cervello della squadra e: la scelta cade su Collins e King.

A inizio gara il Galles è più contratto, la posta in palio è altissima e le menti non possono di certo essere sgombre. Tanti errori di misura e l'assenza di Ramsey, uomo d'ordine del centrocampo, che si riflette sul gioco. Il primo squillo è del Portogallo poco dopo il quarto d'ora, ma il diagonale strozzato di Joao Mario termina a lato. Le due squadre non fanno pressing e preferiscono aspettarsi accorte davanti ai rispettivi portieri. I britannici si accendono insieme alla loro stella più fulgida. Prima Bale non inquadra la porta dopo uno schema da corner, poi si mette in moto con una delle sue proverbiali accelerazioni ma calcia troppo centralmente. Dopo la mezzora la gara diventa bruttina, con poche emozioni e il motto "prima non prenderle" che la fa da padrone. Ronaldo si vede al tiro solo nel finale, ma il suo colpo di testa termina a lato. Ai punti meglio il gallese, ma il risultato non si sblocca.

Lione è una città che porta bene a Ronaldo, che ha fatto doppietta contro il Lione con la maglia del Real e si è ripetuto contro l'Ungheria nella fase a gironi. E in tre minuti CR7 sveste i panni del giocatore abulico e mette quelli a lui più consoni di marziano. Prima vola in cielo più in alto di Chester e con un poderoso colpo di testa non lascia scampo a Hennessey (50'). Tre minuti e un suo tiro trova a centroarea Nani, la cui zampata non lascia scampo al portiere gallese. Un terrificante uno-due, che manda al tappeto Bale e compagni, che spariscono dal campo. CR7 va vicinissimo al primo gol su punizione all'Europeo su punizione, ma il tentativo numero 42 in quattro edizioni sorvola di pochissimo la traversa. Il fenomeno del Real può comunque consolarsi con l'aggancio a Michel Platini come miglior bomber della storia continentale (9 gol ciascuno). Ci provano anche Nani, Joao Mario e Renato Sanches, ma il Hennessey resiste. L'ultimo ad arrendersi del Galles è Bale: la prima conclusione è centrale, la seconda è un gioiello, ma Rui Patricio si salva in tuffo. Coleman inserisce uno dopo l'altro Vokes, Church e Jonathan Williams, esponendosi alle ripartenze dei lusitani. Danilo si vede negare il tris dal numero 1 gallese, poi CR7 salta anche il portiere ma calcia sull'esterno della rete. Il Portogallo vince la sua prima gara al 90' e va in finale con merito: con un Ronaldo non ci sono limiti, anche se Francia o Germania partiranno con i favori del pronostico. Finisce la favola Galles, ma per Bale e compagni sono solo applausi. Anche dai tifosi portoghesi.

LE PAGELLE

Ronaldo 8 - Primo tempo abulico, secondo da extraterrestre: la finale è merito suo
Joao Mario 7 - Tecnica e qualità al servizio della squadra.
Bruno Alves 6,5 - La mossa che non ti aspetti: ordinato e incisivo.

Bale 7 - Il Galles è solo lui, ancora di più stasera senza Ramsey. E' l'unico che non molla e ci prova.
Robson-Kanu 4,5 - Eroe  contro il Belgio, spettatore non pagante stasera.
A. Williams 5 - Crolla insieme ai compagni di reparto.

IL TABELLINO

PORTOGALLO-GALLES 2-0
Portogallo (4-1-3-2): Rui Patricio 6,5; Cedric 6, Fonte 6, Bruno Alves 6,5, Guerreiro 6,5; Danilo 6,5; Renato Sanches 6,5 (29' st  Andre Gomes 6), Adrien Silva 6 (34' st Joao Moutinho sv), Joao Mario 7; Nani 6 (41' st Quaresma sv), Ronaldo 8. A disp.: Lopes, Eduardo, Carvalho, Eliseu, Vierinha, Rafa Silva, Eder. All.: Santos 7
Galles (3-5-2): Hennessey 6; Chester 5, A. Williams 5, Collins 6 (21' st J. Williams 5,5); Gunter 5, Allen 5,5, Ledley 5,5 (13' st Vokes 5), King 6, Taylor 5,5; Bale 7, Robson-Kanu 4,5 (18' st Church 5). A disp: Fon Williams, Ward, G. Williams, Edwards, Richards, Cotterill, Vaughan. All: Coleman 5
Arbitro: Eriksson (Sve)
Marcatori: 5' st Ronaldo (P), 8' st Nani (P)
Ammoniti: Allen, Chester, Bale (G), Ronaldo (P)

TAGS:
Galles
Portogallo
Euro 2016
Semifinale