contenuto sponsorizzato

Europei: l’Inghilterra si contende con la Francia il ruolo di favorita, l’Italia prova il bis a sorpresa

La squadra dei Tre Leoni è considerata la numero uno per il successo finale secondo gli esperti di SisalTipster seguita a ruota da Francia e Germania

  • A
  • A
  • A
Europei: l’Inghilterra si contende con la Francia il ruolo di favorita, l’Italia prova il bis a sorpresa - foto 1
© Getty Images

Dopo una lunga attesa, gli Europei sono pronti ad alzare il sipario e dare il via alle danze. Dopo la vittoria dell’Italia nel 2021, in Germania saranno diverse le compagini pronte ad alzare la coppa all’Olympiastadion di Berlino a partire dall’Inghilterra che, forte dei propri talenti, cercherà il primo titolo della storia dopo la bruciante sconfitta di Wembley.

I Tre Leoni sono i favoriti secondo gli esperti di SisalTipster che, prendendo in considerazione il valore delle trentadue rose presenti, hanno calcolato una possibilità del 24% di arrivare sino in fondo e trionfare riportando un trofeo internazionale dopo cinquantotto anni. Le speranze sono riposte sul reparto offensivo guidato dalla Scarpa d’Oro Harry Kane e dal giovane Jude Bellingham, autore di 23 gol e 13 assist con la maglia del Real Madrid.

Chi vestirà la “camiseta blanca” a partire dalla prossima stagione insieme al britannico sarà Kylian Mbappé, leader della Francia che, dopo la finale del Mondiale 2022, punta a salire nuovamente sul gradino più alto del podio. I transalpini puntano a raggiungere Spagna e Germania a quota tre successi e per questo motivo la percentuale di successo è fissata al 18%. Alle loro spalle si posizionano proprio i padroni di casa che, dal 1996 con il Golden Gol di Oliver Bierhoff, non sono più riusciti a conquistare una vittoria agli Europei. L’aria di casa potrebbe aiutare parecchio motivo per cui il poker continentale è fissato al 15%.

Chi potrebbe faticare a ripetersi è invece l’Italia che vuole cancellare un tabù sfatato soltanto dalla Spagna nel 2012. Gli azzurri di Luciano Spalletti hanno vissuto un percorso a ostacoli caratterizzato anche dalla mancata partecipazione ai Mondiali 2022 e con un bis che è valutato al 5% secondo i tecnici di SisalTipster. Nulla è però pregiudicato perché spesso la formazione tricolore tira fuori il meglio di sé quando le situazioni sono più complicate, basti vedere i Mondiali 2006, andati in scena proprio in Germania dove Fabio Cannavaro alzò il trofeo nel cielo dell’Olympiastadion. Perché non dovrebbe ripetersi questa scena proprio il 14 luglio prossimo?