Morata abbraccia l'Atletico

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

Prime parole da attaccante dell'Atletico Madrid per Alvaro Morata: "Volevo tornare qui, la gente che mi conosce sa cosa significa per me essere qui, il resto sono chiacchiere". L'attaccante spagnolo ha giocato nelle giovanili dei Colchoneros prima di passare al Getafe e poi al Real e, proprio per questo, è stato contestato da alcuni tifosi. Polemiche alle spalle, l'ex bomber del Chelsea vuole concentrarsi sul campo e le prime sfide sono ricche di storia: subito si troverà di fronte Real Madrid e la Juve in Champions nelle prime due partite al Wanda. E proprio sui bianconeri le parole più interessanti: "Non devo certo dire io che grande squadra è la Juve. Un rivale durissimo. In questi giorni ho parlato con alcuni ex compagni ma non di calcio, di cose della vita. Ora devo solo concentrarmi per queste due prime grandi partite". In questa sessione di mercato l'ha cercato anche il Milan: "Se sono qui è perché volevo venire qui: avevo dato la mia parola al club che quando fosse stato possibile sarei venuti, ed eccomi qua. Lo desideravo, finora non era stato possibile, ora ci siamo e non vedo l’ora d’iniziare. Non mi sento come un nuovo arrivato, e so cosa devo fare". Infine, su Diego Costa: "È un grande amico, ci siamo sentiti e aiutati quando abbiamo passato momenti difficili in passato, e in campo non è detto che non possa giocare insieme a lui".

>
Scarpa d'Oro, Messi prende il largo

Scarpa d'Oro, Messi vola via: sul podio c'è Quagliarella

La Pulce prende il largo grazie alla tripletta al Betis

L'Italia veste Armani

L'Italia veste Armani

Firmato dalla FIGC un accordo quadriennale con lo stilista per le divise di Nazionale maggiore, Under 21 e femminile

Panathinaikos-Olympiacos (Ansa)

Invasione, coltelli e scontri con la polizia: sospeso il derby di Atene

Al 72' l'arbitro interrompe Panathinaikos-Olympiacos: il fumo dei lacrimogeni lanciati dagli agenti per disperdere gli ultrà locali è entrato nello stadio

Messi, ovazione del pubblico avversario

Occhi sgranati, mani nei capelli, standing ovation. È il Messi show: "Non mi era mai successo"

Ovazione del Benito Villamarín per il fenomeno blaugrana dopo la favolosa tripletta

I giornali: 18 marzo

I giornali: 18 marzo

Lo sport sui quotidiani italiani ed esteri

I migliori meme su Milan-Inter

D'Ambrosio il vero pistolero, Kessie e Biglia finiscono sul ring

I meme più divertenti dopo Milan-Inter: Skriniar si mette in saccoccia sia Piatek che Cutrone

Milan-Inter, le coreografie di San Siro

Inferno Milan, l'Inter ricorda Belardinelli: le coreografie a San Siro

Tifosi rossoneri e nerazzurri si sfidano per il derby: spettacolo sugli spalti

Serie A: Napoli, un poker per consolidare il 2° posto

Serie A: il Napoli cala il poker

Al San Paolo 4-2 all'Udinese: 2° posto consolidato