Formula E: dove è finito il Brasile?

Massa, Di Grassi e Piquet jr a caccia di risposte

di
  • A
  • A
  • A

Arabia Saudita, Marocco e ora Cile. In Brasile si augurano che l'atmosfera sud americana, anche se di lingua spagnola, offra l'occasione per svegliarsi al terzetto brasiliano che corre nel mondiale elettrico. Quello messo meglio, si fa per dire, è Lucas Di Grassi. Occupa la piazza 10 in classifica, staccato già di 31 punti da Jerome D'Ambrosio, il leader che nessuno si aspettava. Balbetta di brutto Nelsinho Piquet, un punto appena messo assieme nell'esibizione di apertura di Riad, asfaltato fin qui nel confronto con il compagno di squadra alla Jaguar, il neozelandese Mitch Evans.

Più morbido il giudizio nei confronti di Felipe Massa, esordiente nella categoria, quindi senza l'esperienza dei connazionali, entrambi campioni del mondo. L'ex ferrarista ha brillato in Arabia Saudita, ma in Marocco non ha dato il minimo segnale della sua presenza, condizionato da problemi tecnici. 0 i punti nella sua casella. E' altrettanto vero che il bilancio è identico a quello del compagno di squadra Edo Mortara, segno – forse – che qualcosa alla Venturi, nonostante il sostegno Mercedes, sia ancora da sistemare sotto il profilo tecnico.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments