per il territorio

San Martino di Castrozza: un gioiello delle Dolomiti

Via al progetto “Ecologica della Montagna” del Gruppo Giovani

  • A
  • A
  • A

San Martino di Castrozza, un paradiso a quasi 1500 metri di quota in mezzo alle Dolomiti. Trento la provincia, Primiero il comune. 500 i residenti che in tempi di vacanza aumentano in maniera esponenziale per la bellezza del paesaggio e la possibilità di passeggiate adatte ad ogni livello di difficoltà. Per sensibilizzare il turismo sostenibile, quello che mette al centro proprio l’ambiente, è nato il progetto “Ecologica della Montagna”. L’obiettivo è quello di fornire delle basi educative, dagli escursionisti adulti a quelli più piccoli, su come si deve vivere la montagna portandole sempre rispetto.

facebook

Il progetto Ecologica della Montagna nasce due anni fa grazie al Gruppo Giovani di San Martino di Castrozza. È un progetto che si propone di sensibilizzare i residenti e i turisti nell’avere un comportamento e un approccio responsabile nei confronti del territorio. Così nel centro di San Martino di Castrozza è stata costruita una colonnina per la raccolta dei rifiuti dopo le passeggiate.

“XChange Box” è il nome di questo particolare contenitore, che è solo l’ultimo stadio di un processo che parte dall’inizio dell’escursione. Il punto di raccolta è stato realizzato in legno da un artigiano locale e presenta una finestra trasparente che permette di far vedere a tutti i rifiuti che vengono raccolti sul territorio.

Ecologica della Montagna insegna infatti come ci si deve organizzare per la passeggiata: prodotti compostabili, riciclabili e borracce in alluminio riempite di acqua di fonte. Poi, per essere il più green possibile, si dovrebbero raccogliere e portare alla colonnina anche i rifiuti lasciati sui sentieri dagli escursionisti meno attenti ed educati per proteggere la montagna e il suo ecosistema.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments