FESTIVAL GREEN

Il cinema sogna un futuro a impatto zero

Inizia da Cannes il futuro eco-friendly delle rassegne cinematografiche

  • A
  • A
  • A

D’ora in poi solo “green carpet”. Rispolverati smoking e abiti da sera, il Festival di Cannes riaccende i riflettori dopo un anno di stop e lo fa con l’edizione più ecologica di sempre. La magia dei film resta la stessa, a cambiare è la scenografia. La celebre rassegna, che dà il via alla stagione dei premi cinematografici, affronta una nuova sfida ecologica: ridurre il suo impatto con un programma di 12 azioni sostenibili.

Dall’eliminazione totale della plastica al catering responsabile. Ben il 95 % dei rifiuti sarà riciclato. Svolta digitale nella salvaguardia dell’ambiente. Basta carta, il famoso e prestigioso Programma ufficiale dell’evento sarà digitale. Spazio alla mobilità green. L’organizzazione punta all’utilizzo di auto elettriche o ibride. Per chi volesse muoversi con i mezzi pubblici sarà omaggiato il biglietto per tutta la durata dell’evento.

Ma si sa questo non basta, perché comunque è impossibile azzerare l’inquinamento. E così tutti i partecipanti dovranno donare circa 20 euro in favore dell’ambiente e anche lo stesso Festival si impegnerà a versare un contributo. Il simbolo di questa iniziativa è il restyling green del famosissimo Red Carpet della Costa Azzurra, uno dei tappeti rossi più fotografati e invidiati al mondo. Quest’anno verrà sostituito con meno frequenza e soprattutto verrà realizzato con materiali riciclati e riciclabili. In passato veniva cambiato tutti i giorni! “Ciak si gira” un Festival Green!

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments