DOPO IL CORONAVIRUS

FCA: progetti per il futuro

Il gruppo italo-americano pensa a 300 milioni da investire in auto elettriche

  • A
  • A
  • A

Come tutta l'economia a livello globale, anche le case automobilistiche stanno subendo un duro colpo a causa della pandemia di coronavirus: in molti Paesi la produzione si è già fermata o sta per fermarsi. Ma c'è chi continua a pensare positivo e a fare progetti per agevolare la successiva ripresa, come il gruppo FCA, che ha deciso di sottoscrivere un finanziamento della durata di cinque anni da 300 milioni di euro con la BEI, la Banca Europea per gli investimenti,  per sostenere i nuovi progetti della Casa che verranno realizzati da qui al 2021.

Questa importante somma di denaro sarà utilizzata per sostenere il progetto di elettrificazione di FCA: il gruppo infatti ha sottolineato che la cifra sarà dedicata allo sviluppo e alla produzione di inedite e avanzate tecnologie per i sistemi di motorizzazione dei veicoli elettrici di ultima generazione e per tutti i nuovi ibridi plug-in.

Gli stabilimenti interessati saranno quello di Melfi per la realizzazione dei veicoli a batteria e quello di Mirafiori dove dovrà essere assemblata la nuova Fiato 500 elettrica annunciata a inizio marzo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments