a massa lombarda

Edilizia sostenibile: in Italia la prima casa realizzata con una stampante 3D

“TECLA” è la prima abitazione italiana stampata in 3D e sostenibile

  • A
  • A
  • A

Negli ultimi anni anche il settore dell’edilizia è diventato sempre più sostenibile. Come? Utilizzando materiali naturali o di riciclo e impiegando tecnologie a basso impatto ambientale. Un circolo virtuoso che sta prendendo piede in tutto il mondo. Non fa eccezione l’Italia dove è stata costruita la prima casa interamente stampata in 3D realizzata con materiali naturali, in prevalenza terra cruda. Un processo che permette di ridurre drasticamente l’impatto ambientale.

TECLA è il nome dell’unità abitativa ecosostenibile a base di materiali naturali realizzata tramite più stampanti in 3D che lavorano in sincronia. Una soluzione rivoluzionaria nel mondo dell’economia green partita da Massa Lombarda, in provincia di Ravenna, dove ha la sede WASP. Per la costruzione di un edificio tradizionale si impiega circa un anno mentre la casa stampata in 3D è pronta in appena otto giorni. Questo perché il ciclo produttivo è attivo 24 ore su 24.

Il prototipo è una residenza di circa 60 metri quadrati divisa in due cupole: zona giorno e zona notte. Grazie ai materiali utilizzati queste case si adattano ad ogni tipo di terreno e sono antisismiche. Il progetto pilota rappresenta una soluzione ottimale per quella che nei prossimi 80 anni diventerà una vera e propria emergenza: un rapporto delle Nazioni Unite prevede infatti che alla fine del secolo il numero di abitanti della Terra supererà la quota di 11 miliardi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments