Biaggi, nuova sfida: all'assalto dei 330 km/h con una moto elettrica

Il pilota romano tenterà di stabilire il record su un lago salato in Bolivia

  • A
  • A
  • A

Nuova, elettrizzante, sfida per Max Biaggi. L'ex campione del mondo di Motomondiale e Superbike, infatti, tenterà di stabilire il record di velocità per un veicolo elettrico a due ruote. L'appuntamento è per l'estate del 2020, quando sul lago salato di Uyuni, in Bolivia, il pilota romano sarà alla guida della monegasca Voxan Wattman, realizzata con l'impegno della Venturi, lo stesso costruttore che partecipa al campionato di Formula E, per toccare i 330 km/h. Il precedente primato per un mezzo sotto i 300 kg è datato 2013 e realizzato da by Jim Hoogerhyde su una Lighting SB220 a 327,608 km/h.

“Ho sempre amato le sfide e sono orgoglioso di fare questo nuovo passo nella mia carriera con i colori di Voxan e Venturi, con i quali ho già iniziato a lavorare. Gli ingegneri e i progettisti sono guidati da un senso di determinazione estremamente motivante. Superare la velocità di 330 km/h insieme a questa macchina sarà una prova ancora più evidente della competenza del gruppo in questo campo”, ha detto Biaggi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments