TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

La Ferrari ha vinto il Mondiale costruttori del WEC

La Ferrari ha vinto con una gara di anticipo il Campionato del Mondo Costruttori del FIA World Endurance Championship (WEC). I punti decisivi sono arrivati nella 6 Ore di Shanghai che si è corsa oggi nella quale le due 488 GTE del team AF Corse sono giunte rispettivamente terza con Alessandro Pier Guidi e James Calado e sesta con Davide Rigon e Sam Bird. Per la Ferrari si tratta del quinto titolo Costruttori WEC (2012, 2013, 2014, 2016, 2017) e complessivamente del 24° campionato riservato ai costruttori tra quelli disputati sotto l’egida FIA. Il titolo odierno si aggiunge ai sette Campionati del Mondo Marche centrati tra il 1953 e il 1961; alle tre edizioni dell’International GT Championship (1962, 1963 e 1964); ai quattro titoli Prototipi raccolti tra il 1963 e il 1972; ai tre campionati costruttori FIA GT (2006, 2007 e 2010) e alle due edizioni dell’Intercontinental Le Mans Cup (2010 e 2011). GTE-Pro. Nella classe GTE-Pro la gara è stata difficile per entrambe le vetture. James Calado ha dovuto cedere una posizione nei primi giri alla Ford numero 66 di Olivier Pla, estremamente veloce sul rettilineo, mentre Davide Rigon ha perso due piazze, pagando a sua volta la poca velocità di punta della 488 GTE. La metà di gara iniziale è stata di sacrificio per l’auto 51 che è partita con gomme usate per poter avere gomme più fresche nel finale. Nelle prime due soste sono state cambiate solamente due pneumatici e soltanto allo scoccare della terza ora la 488 GTE dell’equipaggio che guida la classifica piloti ha potuto girare con quattro gomme nuove. Più progressiva ma non troppo dissimile la tattica sulla vettura 71. Entrambe le 488 GTE nella seconda metà della corsa hanno iniziato a rimontare in classifica con la 51 che è risalita fino al quarto posto e la 71 al sesto. Nel finale di gara una delle due Ford è andata in crisi con le gomme e Pier Guidi è riuscito a salire in terza posizione mentre Rigon ha chiuso sesto in scia all’Aston Martin di Marco Sorensen. La vittoria è andata a Henry Tincknell e Andy Priaulx con la Ford numero 67, ma la festa è stata nel garage Ferrari del team AF Corse.

>
Nadal si arrende

Nadal si arrende

Il maiorchino si ritira contro Cilic

Ecco Nike Epic React Flyknit

Ecco Nike Epic React Flyknit

Novità per i runner: una schiuma per offrire maggiore ammortizzazione

Ricavi, Manchester United al top

Ricavi, United al top

Benissimo l'Inter, bene Juve e Napoli e male Roma e Milan

Sanchez al Manchester United, Mkhytarian all'Arsenal

Alexis-Mkhytarian, che scambio

Sanchez allo United, l'armeno all'Arsenal

Liberia, Weah presidente: il giuramento nello stadio a Monrovia

Liberia, Weah presidente

In migliaia per il giuramento a Monrovia dell'ex Pallone d'Oro

I giornali: martedì 23 gennaio

I giornali: martedì 23 gennaio

La rassegna italiana e internazionale

Milano, ci pensa Kuzminskas

Milano, ci pensa Kuzminskas

Il lituano manda ko Cremona: Olimpia di nuovo in vetta

D. Costa tiene su la Juve

D. Costa tiene su la Juve

L'esterno firma il successo sul Genoa: bianconeri sempre a -1 dal Napoli

Cristiano Ronaldo (Afp)

CR7, l'iPhone come specchio

Il portoghese sainguina in campo e...

Fabio Fognini (Ansa)

Aus Open: Fognini fuori

Berdyck lo travolge negli ottavi

Bologna-Trento, che rissa!

Che rissa a Bologna

Gentile e Gutierrez protagonisti in negativo

I giornali: 22 gennaio

I giornali: 22 gennaio

La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri