Volley: Perugia schianta Milano, rimonta da 10 e lode per le ragazze di Novara

Netta vittoria della Conad che si laurea campione d'inverno, la capolista femminile vince al tie break contro Busto Arsizio

Volley: Perugia schianta Milano, rimonta da 10 e lode per le ragazze di Novara

La Conad Perugia gira in testa al termine del girone d'andata della Superlega di volley. Netto 3-0 contro Milano, per rimanere in classifica davanti a Civitanova (3-0 a Vibo Valentia) e a Trento, che passa soffrendo a Monza (tie break dopo essere stata sotto 2-1 e dopo un quarto set infinito). Nel torneo femminile, imprese di Novara e Scandicci, vittoriose rimontando da 0-2 contro Busto Arsizio e Firenze.

Prova d’autorità della capolista Perugia, che piega nettamente Milano (25-20, 25-20, 25-13). Gara praticamente senza storia, con 17 punti di Atanasijevic e 11 di Leon per la Conad, che surclassa i lombardi in tutti i fondamentali, vincendo senza faticare troppo. Due punti di vantaggio, in classifica, su Trento, che a Monza rischia tantissimo e ha bisogno del tie break per vincere (22-25, 25-20, 21-25, 38-36, 15-8). La svolta del match è il quarto set, che dura un’eternità e in cui Monza spreca più volte la possibilità di chiudere il match. Al quinto set, padroni di casa ormai scarichi, che crollano sotto i colpi di Kovacevic. Vittoria netta per Civitanova, terza, che passa per 3-0 sul campo di Vibo Valentia (25-14,25-23, 25-19), con Sokolov, Leal e Simon autentici trascinatori. Modena, al quarto posto, fatica un po’ di più con Verona, ma si impone per 3-1 (26-24, 24-26, 25-23, 25-21): i bolidi del solito Zaytsev e di Christenson sono determinanti per vincere una gara complicatissima per la Azimut. Nelle retrovie, vittorie per Ravenna al tie break con Siena, per Latina (3-1 su Padova) e per Sora, che passa per 3-1 sul campo di Castellana.

Lega femminile segnata dall’impresa della capolista Novara, che va sotto di due set sul campo di Busto Arsizio per poi rimontare e vincere al tie break (24-26, 28-30, 25-19, 26-24, 15-10). Gennari e Bonifacio trascinano Busto nei primi due lunghissimi parziali (27’ e 37’), dal terzo set riscossa di Novara che con una grande Paola Egonu (33 punti) e con la grande ex Bartsch (23) riprende il match fino alla vittoria nel tie break, annullando anche un match point a Busto nel quarto set. Novara ancora imbattuta a 28 punti e Busto che viene agganciata al secondo posto a quota 24 da Conegliano, che piega 3-0 Cuneo (25-18, 25-23, 25-12): gara quasi perfetta delle campionesse d’Italia, con Hill (21 punti) e De Kruijf (13) in grande spolvero. Vince anche Scandicci, che fa più fatica nel derby contro Firenze, andando sotto di due set e vincendo al tie break (17-25, 17-25, 25-21, 25-12, 15-6). La Lippmann domina nei primi due parziali, poi la partita cambia quando Scandicci cambia Ofelia Malinov con Valeria Caracuta, che migliora la distribuzione offensiva della sua squadra. Quarto e quinto set letteralmente senza storia, Haak (31 punti) e Stevanovic si scatenano e non lasciano scampo a Firenze. Vittorie esterne pesanti e importanti in trasferta per Casalmaggiore (3-1 sul Club Italia) e Monza (3-0 sul campo di Filottrano).

TAGS:
Volley
Uomini
Donne
A1 femminile
Superlega

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X