SCHERMA

Tokyo 2020, scherma: Garozzo è argento nel fioretto maschile

Il campione in carica si arrende soltanto in finale a Cheung, che vince 15-11: per il 28enne è la seconda medaglia di fila dopo l'oro a Rio 2016

  • A
  • A
  • A

Arriva dalla scherma il quarto argento per l'Italia all'Olimpiade di Tokyo 2020: Daniele Garozzo, infatti, chiude al secondo posto nel fioretto maschile individuale. Al termine di una splendida cavalcata, il 28ene si arrende solo in finale a Cheng Ka Long, rappresentante di Hong Kong, che si impone 15-11 e vince l'oro. Per l'azzurro è la seconda medaglia di fila ai Giochi dopo il successo ottenuto a Rio de Janeiro nel 2016.

Nulla da fare per Daniele Garozzo, che manca il bis nel fioretto individuale, ma si si regala comunque la seconda medaglia alle Olimpiadi dopo la vittoria conquistata a Rio nel 2016. Il campione in carica si arrende per 15-11 in finale a Cheng Ka Long, che regala l'oro ad Hong Kong, al termine di una cavalcata nella quale non sono mancati momenti di sofferenza: dopo l'agevole 15-6 all'egiziano Hassan al primo turno, il siciliano rischia battendo solo all'ultima stoccata il padrone di casa Matsuyama, aggiudicandosi invece più agevolmente il quarto contro il francese Lefort (15-10) e la semifinale con l'altro giapponese Shikine, battuto 15-9.

In finale, Garozzo sembra partire bene, portandosi subito sul 4-1, ma subisce la rimonta di Cheung, che piazza un break di 5 stoccate consecutive e si porta sul 6-4. Il secondo, fondamentale allungo permette allo schermidore di Hong Kong di passare dal 6-5 al 10-5. Dopo un problema fisico (già accusato in mattinata durante la cavalcata verso la finale), il campione in carica torna in pedana e si riporta sul -1 (10-9), riaprendo la sfida. Sul 13-11, però, Cheung trova le due stoccate che gli consentono di chiudere la finale sul 15-11 e conquistare l'oro. Rammarico per Garozzo, che può però consolarsi con l'argento: è la nona medaglia a Tokyo 2020 per l'Italia, la seconda dalla scherma dopo il secondo posto di Samele nella sciabola individuale.

GAROZZO: "FA MOLTO MALE, MA HA TIRATO MEGLIO DI ME"

"Fa molto male c'e' poco da dire. Lui oggi ha tirato benissimo ha fatto delle belle stoccate, ho lasciato troppo il centro pedana. Non avevo le gambe per difendere tutta la pedana. Ho sofferto di crampi e' stata una giornata molto lunga. Mi e' capitato altre volte. E' stata una giornata molto stressante e impegnativa. La semifinale il mio assalto migliore? Sicuramente, ho tirato molto meglio rispetto alla finale". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments