PECHINO 2022

Moioli portabandiera al posto di Goggia: "Onore, ma dispiace per Sofia"

L'olimpionica dello snowboard sostituirà l'infortunata velocista nella cerimonia di apertura: "Ma ti aspettiamo in Cina"

  • A
  • A
  • A

Sarà Michela Moioli la portabandiera dell'Italia ai Giochi invernali di Pechino, dal 4 al 20 febbraio. A deciderlo è stato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, che ha comunicato l'avvenuta nomina dell'olimpionica dello snowboard che sostituirà Sofia Goggia, infortunata domenica scorsa a Cortina. Moioli era stata nominata in precedenza come portabandiera per la cerimonia di chiusura, ora il Coni si riserverà di nominare la sua sostituta nella prossime settimane.

Getty Images

"Sono dispiaciuta per quello che è successo a Sofia, è come se mi stesse passando questo testimone. Pensando anche a lei svolgerò questo ruolo con grandissimo onore, ringraziando anche il Coni per la fiducia" ha detto la stessa Michela Moioli dopo la decisione del Coni di affidarle il ruolo di portabandiera dopo l'infortunio a Sofia Goggia. "Sono felice, un po' amareggiata per Sofia, perché mi dispiace per quello che è successo e non ci voleva, ma il ruolo che mi è stato assegnato mi riempie d'orgoglio".

Classe 1995 e talento dello snowboard, Michela Moioli ha vinto la medaglia d'oro agli ultimi Giochi invernali di Pyeongchang del 2018. Recentemente argento ai Mondiali di Idre Fjall del 2021, la snowboarder bergamasca durante le Olimpiadi di Sochi del 2014 ha subito un grave infortunio che le ha provocato la rottura del legamento crociato. Nel 2015, con l'infortunio alle spalle, Moioli è diventata la prima italiana nella storia della disciplina a vincere una medaglia.

GOGGIA: "AVANTI CON FIDUCIA"
"Avanti con fiducia". Così Sofia Goggia in una storia su Instagram nel giorno in cui ha dovuto rinunciare a fare la portabandiera a Pechino. L'azzurra, infortunatasi domenica a Cortina, quando ha riportato la distorsione al ginocchio sinistro con lesione parziale del legamento crociato e micro frattura del perone, proverà a difendere il titolo olimpico in discesa, nella gara in programma il 15 e sta seguendo un programma di riabilitazione per questo obiettivo.

MOIOLI A GOGGIA: "TI ASPETTIAMO IN CINA"
"Cara Sofia, è inutile dire quanto mi dispiaccia per quello che ti è successo. La caduta, il dolore e la difficile rinuncia a quel ruolo che era TUO. Nella mia mente è come se tu mi stessi consegnando la bandiera, e ti prometto che onorerò questo compito, per te e per tutti gli italiani". Con un messaggio pubblicato sui suoi profili social, Michela Moioli, nuova portabandiera azzurra ai Giochi di Pechino si rivolge a Sofia Goggia, infortunatasi domenica a Cortina. "Se c'è una persona in grado di compiere un miracolo e rientrare al cancelletto di partenza dopo una brutta caduta, quella sei tu - scrive ancora Moioli, incoraggiando la sciatrice azzurra - Perché l'hai già fatto e lo puoi rifare. Ti aspettiamo in Cina!".

ENTUSIASMO GOGGIA - La stessa Sofia Goggia ha fatto i complimenti all'amica e collega per il ruolo in vista di Pechino: "Sono molto contenta che sia stata nominata Michela, mi ricordo una sua frase sul desiderio di portare la bandiera che mi confidò nel 2018. Ci siamo parlate in queste ore, mi ha detto che la porterà con altrettanto orgoglio. Sono contenta sia lei a farlo, vista anche l'amicizia che ci lega".

L'AUGURIO DI MATTARELLA - Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è detto entusiasta della nomina di Michela Moioli come nuova portabandiera dell'Italia per i Giochi invernali di Pechino. Il Capo dello Stato, appresa la notizia, ha voluto inviare anche un messaggio all'azzurra Sofia Goggia per una pronta ripresa dopo l'infortunio: "Tifo per lei".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti