CACCIA AL SOSTITUTO

Ciclo Tite finito: il Brasile ora sogna la mission impossible Guardiola

L'allenatore del Manchester City è il sogno della federazione verdeoro

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Dopo sei anni e due delusioni mondiali il ciclo di Tite alla guida del Brasile è finito. Il ct, in carica dal 2016 con la gioia della Coppa America nel 2019, ha confermato la decisione di farsi da parte dopo l'eliminazione contro la Croazia ai rigori in Qatar. "Scelta presa più di un anno e mezzo fa", il commento del tecnico più longevo alla guida dei verdeoro. Ora è caccia al sostituto e il sogno della federazione brasiliana e di un popolo intero ha un nome e un cognome: Pep Guardiola.

Missione quasi impossibile perché il tecnico spagnolo ha appena rinnovato con il Manchester City fino al 2025 e ha uno stipendio troppo elevato per le casse della federazione brasiliane, più di 20 milioni di euro. Verdeoro che già mesi fa hanno fatto un sondaggio con l'inventore del tiki taka, ma tutto si era arenato per via del compenso, appunto.

Guardiola che è destinato a rimanere un sogno e i nomi papabili per sostituire Tite sono diversi. Sicuramente serve un profilo di livello per rilanciare un intero movimento che non vince il Mondiale dal 2002. Si va da Abel Ferreira a Jorge Jesus passando per i vari Dorival Junior, Fernando Diniz, Renato Gaucho, Cuca, Rogerio Ceni, Mano Menezes (si tratterebbe di un ritorno) e Jorge Sampaoli.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti