I PRECEDENTI

L'Italia e il tabù Croazia da sfatare: gli Azzurri non hanno mai vinto

Gli azzurri non hanno mai battuto la Croazia negli undici precedenti: ma questa sera c'è da sfatare anche un altra maledizione

  • A
  • A
  • A

Una partita da dentro o fuori. Questa sera, a Lipsia, gli Azzurri di Luciano Spalletti affronteranno la Croazia nella gara valida per la terza giornata del Girone B di Euro 2024. Una partita decisiva per entrambe le squadre, ancora incerte del proprio futuro. In caso di pareggio o vittoria, gli Azzurri accederebbero agli ottavi di finale. C'è, però, da sfatare il tabù croato, nazionale che, da quando è stata nominata Repubblica indipendente dopo la disgregazione della Jugoslavia nel 1991, gli azzurri non hanno mai battuto.

Sono infatti otto i precedenti con la Croazia tra il 1994 e il 2024: al momento, il bilancio conta 5 pareggi 3 sconfitte. Numeri che, sicuramente, non fanno sorridere il ct azzurro Spalletti. L'ultimo incrocio in un Europeo risale al giugno 2012, quando la partita finì 1-1. Poi solo altri due incontri di qualificazione europea (2014 e 2015) finiti anche questi 1-1. Un risultato che stasera qualificherebbe gli azzurri. 

Oltre al tabù Croazia, gli azzurri dovranno annullare la maledizione "Mondiale". Esattamente 10 anni fa, 24 giugno 2014, l'Italia veniva eliminata ai gironi dal Mondiale in Brasile a causa della sconfitta con l'Uruguay. Una partita preceduta da un'altra data nefasta per il tifo azzurro: il 24 giugno 2010, gli Azzurri vennero eliminati dal Mondiale sudafricano in seguito alla sconfitta con la Slovacchia. Oggi è necessario invertire questo trend. 

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
CALENDARIO
CLASSIFICA
MARCATORI

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti