POLONIA-SLOVACCHIA 1-2

Euro 2020, Polonia-Slovacchia 1-2: Sousa resta in dieci, Skriniar versione goleador lo mette nei guai

A San Pietroburgo risultato targato Serie A con l’autorete di Szczesny e il pareggio di Linetty oltre al gol partita del difensore dell’Inter

  • A
  • A
  • A

Nella prima giornata del girone E di Euro 2020 la Slovacchia sovverte i pronostici e supera 1-2 la Polonia in una partita pimpante e imprevedibile. A San Pietroburgo una grande giocata di Mak al 18’ porta alla sfortunata autorete di Szczesny, ma 30 secondi dopo l’inizio della ripresa Linetty firma il pareggio. La doppia ammonizione di Krychowiak al 62’ complica i piani di Sousa e al 68’ Skriniar segna il gol partita su calcio d’angolo.

Getty Images

LA PARTITA
La Slovacchia sorprende tutti e vince 1-2 contro la Polonia nel classico match che sovverte tutti i pronostici del girone, i possibili accoppiamenti degli ottavi di finale e le candidate migliori terze. Euro 2020 comincia quindi male per la nazionale di Sousa, che riesce inizialmente a rimettere in piedi una sfida complicata, ma finisce per pagare le proprie ingenuità vedendosi ora costretta a superarsi nei due impegni restanti con Spagna e Svezia.

L’uomo più atteso a San Pietroburgo è senza dubbio il bomber dei record Lewandowski ma, a sorpresa, ad aprire le danze nel girone E è infatti la squadra di Tarkovic dopo le prime schermaglie. Le bastano infatti 18 minuti, con Mak che costruisce e mette il fiocco a un’azione personale strepitosa: parte dalla fascia sinistra, si fa beffa della doppia marcatura superando in tunnel Bereszynski e conclude a rete dopo essere entrato in area palla al piede. Sfortunato ma non impeccabile nell’occasione Szczesny, con il tiro che colpisce il palo e si insacca dopo essere rimpallato sulla sua schiena: ufficialmente è autorete del 31enne della Juventus. Non si tratta di un episodio, perché la formazione di Sousa continua a faticare, messa sotto pressione prima da uno slalom di Haraslin e poi da una conclusione a fil di traversa di Kucka. Nel frattempo Rybus viene murato in cerca del pareggio, ma la missione biancorossa deve essere rimandata al secondo tempo.

Detto, fatto. Perché un Linetty per 45’ molto negativo ristabilisce la parità dopo nemmeno 30 secondi dal ritorno in campo: l’assist rasoterra proprio di Rybus è precisissimo e il centrocampista del Torino segna in tap-in nonostante un impatto non perfetto con il pallone. L’indole è tutta quindi per la Polonia che pare avere voglia ed energie per completare la rimonta, ma al 62’ un’inaspettata ingenuità di Krychowiak complica tutto: pestone evidente nonostante un cartellino giallo già a referto, doppia ammonizione e spogliatoi anticipati per lui. L’effetto dell’espulsione di nota sùbito nell’atteggiamento delle squadre e al 68’ nel risultato, perché un calcio d’angolo “a uscire” di Hamsik trova libero Skriniar, bravo ad agganciare il pallone e a calciarlo alla cieca anticipando tutti, portiere compreso. La Slovacchia comincia così ad assaporare una vittoria sorprendente e spinge ulteriormente cercando di scongiurare un secondo pareggio: non arriva, perché il disperato assalto polacco si sfalda con il tiro di poco a lato di Bednarek.

IL TABELLINO
POLONIA-SLOVACCHIA 1-2
Polonia (4-3-3):
Szczesny 5,5; Bereszynski 5,5, Glik 6, Bednarek 6,5, Rybus 7 (29’ st Puchacz 6); Linetty 6,5 (29’ st Frankowski 6), Krychowiak 5, Klich 6 (40’ st Moder sv); Jozwiak 6, Lewandowski 6, Zielinski 6 (40’ st Swiderski sv).
A disp.: Skorupski, Fabianski, Kedziora, Helik, Dawidowicz, Kozlowski, Placheta, Swierczok. All.: Sousa 5
Slovacchia (4-4-2): Dubravka 6,5; Pekarik 6 (34’ st Koscelnik 6), Satka 6,5, Skriniar 7, Hubocan 6; Haraslin 7 (42’ st Duris sv), Kucka 7, Hromada 6,5 (34’ st Hrosovsky 6), Mak 7 (42’ st Suslov sv); Duda 6,5 (46’ st Gregus sv), Hamsik 7.
A disp.: Kuciak, Rodak, Vavro, Hancko, Weiss, Benes, Lobotka. All.: Tarkovic 7
Arbitro: Hategan (Romania)
Marcatori: 18’ aut. Szczesny (P), 1’ st Linetty (P), 23’ st Skriniar (S)
Ammoniti: Hubocan (S)
Espulsi: 17’ st Krychowiak (P)
Note: -

LE STATISTICHE
- La Slovacchia ha registrato il suo secondo successo in assoluto nella fase finale degli Europei (1N, 2P): anche il precedente contro la Russia nel 2016 arrivò con il punteggio di 2-1.
Per la prima volta nella fase finale degli Europei, una partita della Polonia ha visto più di due reti realizzate in totale.
- La Polonia ha subito almeno due reti in una partita della fase finale degli Europei solamente per la seconda volta della sua storia, la precedente risaliva al suo esordio nella competizione nel 2008 contro la Germania.
- Milan Skriniar ha segnato tre gol nelle sue ultime quattro presenze con la maglia della Slovacchia, dopo che non aveva mai segnato nelle sue prime 35.
- Wojciech Szczesny è il primo portiere a effettuare un’autorete nella fase finale degli Europei.
- La rete di Karol Linetty è stata la terza realizzata nel primo minuto del secondo tempo nella fase finale degli Europei (dopo il gol del rumeno Coras contro la Germania nel 1984 e del belga Mpenza contro la Svezia nel 2000).
- Marek Hamsik ha disputato la sua nona partita con la maglia della Slovacchia in una massima competizione internazionale (Mondiali ed Europei), più che qualsiasi altro giocatore di questa Nazionale.
- Grzegorz Krychowiak è diventato il primo giocatore della Polonia ad aver ricevuto un cartellino rosso in un match della fase finale degli Europei da Wojciech Szczesny nel 2012 contro la Grecia.

Europei

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments