BELGIO-PORTOGALLO 1-0

Euro 2020, Belgio-Portogallo 1-0: decide Thorgan Hazard, ora sfida all'Italia ai quarti

A Siviglia decisiva la rete dell'esterno al 42'. Lukaku e Ronaldo spenti, nella ripresa palo di Guerreiro

  • A
  • A
  • A

Sarà Belgio-Italia ai quarti di finale di Euro 2020. I "Diavoli Rossi" di Martinez hanno battuto 1-0 il Portogallo nell'ottavo di finale di Siviglia, eliminando i campioni uscenti con una partita diligente e ordinata. La sfida nella sfida tra Lukaku e Cristiano Ronaldo, a decidere la qualificazione è stato un siluro dal limite dell'area di Thorgan Hazard al 42', bravo a sorprendere Rui Patricio. Nella ripresa assalto sterile dei lusitani.

LA PARTITA

Sarà Belgio-Italia a Monaco di Baviera per i quarti di finale di Euro 2020. Questo è quanto deciso a La Cartuja di Siviglia dove la formazione di Martinez, prossima avversaria della Nazionale di Mancini, ha eliminato il Portogallo di Cristiano Ronaldo grazie alla rete di Thorgan Hazard, il meno main stream dei fratelli, sul finire del primo tempo. Una sfida giocata meglio nel primo tempo da parte del Belgio che poi, una volta trovato il vantaggio, ha saputo difendere il risultato giocando una partita ordinata a difesa della propria porta anche con un pizzico di fortuna sul palo colpito da Guerreiro a sette minuti dalla fine. Il trofeo dell'Europeo dunque perde l'ultimo proprietario e torna vacante.

Il caldo dell'Andalusia ci ha messo del proprio nel caratterizzare una sfida che almeno per la prima mezz'ora si è giocata boccheggiando per il grande caldo e l'umidità. Due squadre offensive nella mentalità, ma costretta a scegliere la via del ritmo blando per non rischiare di trovarsi in piena riserva nel momento clou della sfida. Ma se il Portogallo nel primo tempo è tutto nella punizione centrale di Cristiano Ronaldo respinta da Courtois, nei dieci minuti finali in cui ha alzato un po' il ritmo il Belgio ha saputo trovare il modo di vincere la contesa. La carica l'ha suonata Lukaku al 35' con un'azione personale in cui si è portato dietro quattro avversari fino all'area di rigore, seguito a ruota poi da un esterno alto di Meunier. Al 42' l'episodio decisivo nato da un dribbling di Courtois, professione portiere, su Cristiano Ronaldo; dal lancio lungo successivo Lukaku ha fatto il solito lavoro di ripulitura di palloni, lasciando a Meunier la rifinitura per Thorgan Hazard che con un destro a effetto a uscire ha sorpreso Rui Patricio per l'1-0.

Nella ripresa il Belgio ha perso subito De Bruyne per un infortunio, ma l'intento bellico di Martinez con l'inserimento di Mertens non ha trovato riscontro in campo. I Diavoli Rossi si sono rintanati subito nella propria metà campo, accucciati ad osservare il palleggio del Portogallo spesso piuttosto sterile e senza un punto di riferimento offensivo visto il movimento a uscire dall'area di Ronaldo. Una conclusione alta di Diogo Jota e un colpo di testa debole di Joao Felix, uno dei cambi scelti da Santos che ha concluso con tutti i migliori dal punto di vista tecnico in campo, hanno tenuto concentrato Courtois che l'unico intervento ha dovuto però farlo all'82' per respingere di pugno un colpo di testa di Dias sugli sviluppi di un corner. La giocata decisiva per il Belgio però l'ha fatta il palo, baciato dal destro al volo di Guerreiro nel finale prima di un tiro a lato di Felix in pieno recupero.

--
IL TABELLINO

BELGIO-PORTOGALLO 1-0
Belgio (3-4-2-1):
Courtois 6,5; Alderweireld 6, Vertonghen 6,5, Vermaelen 6,5; Meunier 6,5, Tielemans 6,5, Witsel 6, T. Hazard 7 (50' st Dendoncker sv); De Bruyne 6 (3' st Mertens 5), E. Hazard 6,5 (42' st Carrasco sv); Lukaku 6,5. A disp.: Mignolet, Sels, Boyata, Denayer, Benteke, Batshuayi, Trossard, Doku, Praet. Ct.: Martinez 6,5.
Portogallo (4-1-4-1): Rui Patricio 5; Dalot 5,5, Pepe 6, Dias 6, Guerreiro 6; Palhinha 5,5 (33' st Danilo 6); Bernardo 5 (10' st Joao Felix 6,5), Moutinho 5 (10' st Fernandes 5), Sanches 6,5 (33' st Oliveira 5,5), Jota 5,5 (25' st Andre Silva 5,5); Cristiano Ronaldo 5. A disp.: Lopes, Rui Silva, Semedo, Fonte, Neves, Gonçalves, Mendes. Ct.: Santos 5,5.
Arbitro: Brych (Germania)
Marcatori: 42' T. Hazard
Ammoniti: Vermaelen, Alderweireld (B); Palhinha, Dalot, Pepe (P)
Espulsi: nessuno
--

LE STATISTICHE DI OPTA

Il Belgio ha eguagliato la sua miglior striscia di successi in grandi tornei internazionali, vincendo cinque gare di fila per la seconda volta (sempre sotto Roberto Martínez). Infatti, ha vinto 10 delle 11 partite tra Mondiali ed Europei dall’arrivo del tecnico sulla panchina della Nazionale.
Questa è stata la prima vittoria del Belgio contro il Portogallo dal settembre 1989 (3-0 nelle qualificazioni ai Mondiali) - terminata una striscia di cinque confronti senza successi (2N, 3P).
Il Portogallo è stato eliminato da EURO 2020 vincendo una sola partita su quattro (1N, 2P); è stata l’edizione in cui ha registrato meno successi dalla sua prima partecipazione nel 1984 (una vittoria su quattro anche in quel caso - 2N, 1P).
Il Belgio ha tenuto la porta inviolata in sei delle ultime otto partite agli Europei, dopo aver registrato solo due clean sheet in tutte le precedenti 13 gare.
Thorgan Hazard è il primo giocatore del Belgio ad aver trovato il gol in due presenze consecutive degli Europei.
Thorgan Hazard ha segnato più gol agli Europei in tre presenze (due reti), che suo fratello Eden in nove gare (un centro).
Thorgan Hazard ha preso parte a sei gol nelle sue ultime sette partite da titolare con la maglia del Belgio (quattro reti, due assist).
Il Belgio ha schierato oggi la sua formazione titolare più anziana agli Europei (30 anni e 148 giorni).
Pepe (38 anni e 121 giorni) è diventato oggi il più anziano giocatore di movimento a giocare da titolare una partita nella fase a eliminazione diretta degli Europei.

STATISTICHE

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments