• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

AFP

Foto 2

AFP

Foto 3

AFP

Foto 4

AFP

Foto 5

AFP

Foto 6

AFP

Foto 7

AFP

Foto 8

AFP

Foto 9

AFP

    Il gesto di Lilesa per il popolo Oromo

    Il pugno nero di Tommie Smith a Città del Messico 1968. E ora le braccia incrociate, stile manette, alla Mourinho. Feysa Lilesa, etiope medaglia d'argento nella maratona, non potrà tornare in patria: quel gesto mostrato a tutto il mondo sul traguardo del Sambodromo gli costerà caro. "Se torno in patria mi uccidono. O mi mettono in galera". Perché le manette di Lilesa, ripetute e reiterate, avevano un forte, fortissimo, valore simbolico. Era uno gesto di protesta nei confronti del governo dell'Etiopia, colpevole di bersagliare la popolazione Omoro, un gruppo etnico che vive al confine con il Kenya: "Ci ammazzano, ci mettono in prigione. Le persone spariscono: molti membri della mia famiglia non ci sono più, compreso mio padre", ha spiegato Lilesa. Il gesto delle braccia a X è quello usato dalla popolazione Oromo nelle proteste contro le forze dell'ordine. Scontri violenti: secondo Amnesty International 67 persone sono state uccise in quella regione nell'ultimo periodo. "Non posso tornare in Etiopia", ha spiegato Lilesa. "Resto qui in Brasile e cercherò di ottenere un visto per volare in America". Arrivato come atleta dell'Etiopia, Lilesa passa È arrivato ai Giochi da etiope, li lascia da rifugiato. "Vogliamo la pace. I paesi occidentali appoggiano il governo, che ruba la terra e ammazza le persone. Siamo disperati, ripeterò il mio gesto all'infinito".

    >
    Young Boys-Juventus (LaPresse)

    Juve, ko indolore a Berna

    Lo Young Boys vince 2-1, ma bianconeri primi nel girone

    Europa League, la vigilia del Milan

    Milan, vigilia di coppa

    Rossoneri pronti per l'impegno in Europa League

    Champions League, la Roma chiude male

    Roma, chiusura amara

    Giallorossi battuti dal Viktoria Plzen

    Nba, svelate le Earned Edition Uniform

    Nba, nuove tenute da gara

    Svelate le maglie dedicate alle 16 squadre che hanno raggiunto gli scorsi playoff

    Parolo, Luis Alberto e Lukaku camerieri per beneficenza

    La Lazio aiuta suor Paola

    Parolo, Luis Alberto e Lukaku camerieri per beneficenza

    I giornali: mercoledì 12 dicembre

    I giornali: mercoledì 12 dicembre

    La rassegna italiana e internazionale

    Al cinema arriva "Natale in Europa League": ironia social sul Napoli

    Al cinema arriva "Natale in Europa League"

    Ironia social per l'eliminazione del Napoli dalla Champions League

    Inter fuori dalla Champions: social scatenati

    Inter fuori: social scatenati

    Spalletti eliminato dalla Champions: ecco i meme che prendono in giro i nerazzurri

    Inter-Psv: Wanda Nara disperata in lacrime

    Wanda disperata in lacrime

    La moglie di Icardi piange per l'eliminazione dell'Inter dalla Champions