• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

AFP

Foto 2

AFP

Foto 3

AFP

Foto 4

AFP

Foto 5

AFP

Foto 6

AFP

Foto 7

AFP

Foto 8

AFP

Foto 9

AFP

    Il gesto di Lilesa per il popolo Oromo

    Il pugno nero di Tommie Smith a Città del Messico 1968. E ora le braccia incrociate, stile manette, alla Mourinho. Feysa Lilesa, etiope medaglia d'argento nella maratona, non potrà tornare in patria: quel gesto mostrato a tutto il mondo sul traguardo del Sambodromo gli costerà caro. "Se torno in patria mi uccidono. O mi mettono in galera". Perché le manette di Lilesa, ripetute e reiterate, avevano un forte, fortissimo, valore simbolico. Era uno gesto di protesta nei confronti del governo dell'Etiopia, colpevole di bersagliare la popolazione Omoro, un gruppo etnico che vive al confine con il Kenya: "Ci ammazzano, ci mettono in prigione. Le persone spariscono: molti membri della mia famiglia non ci sono più, compreso mio padre", ha spiegato Lilesa. Il gesto delle braccia a X è quello usato dalla popolazione Oromo nelle proteste contro le forze dell'ordine. Scontri violenti: secondo Amnesty International 67 persone sono state uccise in quella regione nell'ultimo periodo. "Non posso tornare in Etiopia", ha spiegato Lilesa. "Resto qui in Brasile e cercherò di ottenere un visto per volare in America". Arrivato come atleta dell'Etiopia, Lilesa passa È arrivato ai Giochi da etiope, li lascia da rifugiato. "Vogliamo la pace. I paesi occidentali appoggiano il governo, che ruba la terra e ammazza le persone. Siamo disperati, ripeterò il mio gesto all'infinito".

    >
    I giornali del 20 aprile

    I giornali del 20 aprile

    La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri

    Serie A: le prossime giornate

    Serie A: le prossime giornate

    Scudetto, Europa, salvezza: le gare fino al termine del campionato

    Montecarlo, Fognini show

    Montecarlo, Fognini show

    Steso Coric: Fabio vola in semifinale

    Inter: Dybala è già... nerazzurro

    Dybala è già... nerazzurro

    I tifosi sognano Paulo all'Inter e si stanno attrezzando

    Separati alla nascita: le strane somiglianze nello sport

    I sosia nel mondo dello sport

    David Luiz-Alex Kral solo l'ultimo caso

    Milan, che notte: il 5-0 al Real Madrid che ha fatto la storia

    Milan, che notte: il 5-0 al Real Madrid che ha fatto la storia

    Sono passati 30 anni dal capolavoro dei rossoneri di Sacchi nella semifinale di Coppa dei Campioni.

    Dovizioso, bagno di folla a Roma

    Dovi, bagno di folla a Roma

    Il pilota della MotoGP all'inaugurazione di un nuovo negozio Ducati

    I giornali del 19 aprile

    I giornali del 19 aprile

    La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri

    Insigne, rabbia in panchina

    Insigne, rabbia in panchina

    Europa League, Ancelotti lo sostituisce e lui non la prende benissimo...