• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

XDiavel, la cruiser Ducati che ragiona da moto

Ducati entra nel mondo Cruiser e lo fa a modo proprio, presentando una vera Cruiser ma con design, contenuti tecnologici e performance tipici delle moto di Borgo Panigale. Si chiama XDiavel e rappresenta l’unione dei due mondi: quello Cruiser, fatto di basse velocità, guida in pieno relax e lunghi viaggi, e quello Ducati, caratterizzato da stile italiano, raffinatezza tecnica e prestazioni di altissimo livello. L’XDiavel è “low speed excitement”, dove l’andatura rilassata a bassa velocità con pedane in posizione avanzata è tipica del mondo Cruiser, mentre l’eccitazione e l’adrenalina della guida sportiva sono propri di Ducati. La X di XDiavel rappresenta proprio questo: l’incrocio tra mondi apparentemente diversi e distanti, uniti in una sola moto, una sintesi dove entrambi si trovano in maniera compiuta, senza compromessi. 5.000, 60, 40. Tre numeri che riassumono il concetto di XDiavel. 5.000 come i giri al minuto al quale il suo bicilindrico raggiunge il valore di coppia massima, pari a 13.1 kgm. Un regime estremamente basso per un motore di Borgo Panigale ma perfetto per la guida Cruiser. Inoltre, già da 2.100 giri/minuto il propulsore dell’XDiavel garantisce una coppia superiore a 10 kgm con una curva estremamente piatta fino al limitatore. Il motore rimane però un vero motore Ducati con una potenza massima di 156 CV e prestazioni entusiasmanti a tutti i regimi.Per ottenere queste performance gli ingegneri Ducati hanno sviluppato quello che è l’ultimo step evolutivo del motore Testastretta: il Ducati Testastretta DVT 1262. L’aumento di cilindrata, assieme all’utilizzo del sistema DVT (Desmodromic Variable Timing), ha permesso una erogazione della coppia incredibilmente piena ai bassi regimi e allo stesso tempo fluida garantendo, però, prestazioni da sportiva quando si apre completamente il gas. Inoltre, il Ducati Testastretta DVT 1262 è caratterizzato da un design estremamente curato che, grazie al riposizionamento della pompa dell’acqua all’interno della V dei cilindri, non presenta più sul lato sinistro i tubi dell’impianto di raffreddamento. 60 come il numero delle diverse configurazioni di ergonomia per il pilota. L’XDiavel è personalizzabile come un vestito di sartoria grazie a 4 differenti posizioni delle pedane di guida, 5 selle e tre manubri disponibili. A questo si aggiunge la possibilità di avere una sella passeggero più confortevole, anche con schienalino. Tutto ciò perché, per godere a pieno della “low speed excitement”, bisogna mettersi comodi in sella. 40, infine, come l’angolo massimo di piega raggiungibile. L’XDiavel è una Ducati e come tale è in grado di garantire prestazioni dinamiche ed emozioni da sportiva, ma solo quando la si vuole spingere al limite. Telaio, sospensioni, freni e quote ciclistiche sono stati pensati per offrire il massimo divertimento nella guida sportiva, senza per questo rinunciare al comfort e alla facilità di guida indispensabili quando si percorrono strade a bassa velocità in pieno relax. L’XDiavel è la prima Ducati ad utilizzare la trasmissione finale a cinghia. Un must nel mondo Cruiser, il sistema è stato sviluppato per l’XDiavel dagli ingegneri Ducati in modo da poter garantire in maniera affidabile e sicura la trasmissione della potenza erogata dal Ducati Testastretta DVT 1262. I vantaggi della cinghia sono silenziosità, pulizia, ridotta manutenzione e risposta fluida alle aperture del gas, come si conviene ad una Cruiser. Il bicilindrico Ducati Testastretta DVT 1262 è un motore completamente nuovo e omologato Euro 4 che impiega il sistema DVT (Desmodromic Variable Timing). Introdotto per la prima volta sulla Multistrada 1200 è stato rivisto e ricalibrato per far erogare al motore elevati valori di coppia sin dai bassi regimi, garantendo una erogazione senza strappi ai regimi di rotazione inferiori ed una curva piena fino agli alti regimi. Il Ducati Testastretta DVT 1262 ha una potenza massima di 156 CV a 9.500 giri/minuto ed una coppia massima di 13.1 kgm a 5.000 giri/minuto. Il cambio dell’XDiavel è a sei rapporti e sfrutta lo stesso sensore marcia introdotto per la prima volta sulla 1299 Panigale, mentre la frizione è in bagno d’olio con sistema antisaltellamento. La trasmissione è a cinghia, novità assoluta su un motore Ducati. Per poter ospitare la puleggia anteriore il carter motore è stato disegnato ad hoc. Il rapporto finale è 28/80 che corrisponde ad un rapporto pignone/corona 15/43. Il telaio dell’XDiavel è un traliccio in tubi d’acciaio che sfrutta il Ducati Testastretta DVT 1262 come elemento stressato della ciclistica. Il telaio è attaccato al motore in corrispondenza delle teste dei due cilindri, così come il telaietto posteriore in alluminio fuso in conchiglia. Al motore sono attaccate anche due piastre forgiate in alluminio (e lavorate a macchina nella versione S) che abbracciano il forcellone. La parte inferiore del forcellone è fusa, mentre quella superiore in traliccio di tubi con una parte forgiata e smontabile che permette l’estrazione della cinghia di trasmissione. L’interasse dell’XDiavel è pari a 1.615 mm ma, grazie a quote ciclistiche agili e alla possibilità di raggiungere angoli di piega massimi pari a 40°, nel misto garantisce prestazioni da vera Ducati.

>
San Siro si veste d'azzurro per la Nazionale

Lo show azzurro di San Siro

Scenografia spettacolare per accogliere la Nazionale nella sua 58esima apparizione a Milano

100 presenze con la Nazionale: San Siro omaggia Chiellini

Chiellini 100 volte azzurro

Centesima presenza in nazionale per il difensore della Juve

Nations League, Italia-Portogallo 0-0: le foto del match

Italia in bianco: 0-0

Contro il Portogallo finisce in parità: azzurri al secondo posto

Atp Finals, Federer steso: Zverev in finale

Zverev piega Federer

Atp Finals, il tedesco vince in due set e vola in finale

Juventus, ecco le maglie per la prossima stagione

Juve, rivoluzione maglie: ecco le divise per il 2019-20

Svelate le colorazioni delle nuove divise, solo due strisce verticali: tifosi divisi

Shiffrin, sempre lei: vince il primo slalom della stagione

Shiffrin, sempre lei

La statunitense domina a Levi il primo slalom della stagione

Vinales, ANSA

Vinales torna a volare

Prima pole stagionale per lo spagnolo a Valencia

MotoGP eSport, festa Ducati

MotoGP eSport, festa Ducati

Trastevere73 (Lorenzo Daretti) campione a Valencia

Dubai, Pogba e Messi a cena

Pogba e Messi a cena

Avvistati insieme a Dubai: prova d'intesa?