• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

Multistrada 1200 Enduro, la Ducati tira fuori le unghie

Ducati presenta la Multistrada 1200 Enduro, la versione più avventurosa della celebre multibike della Casa di Borgo Panigale. Nata per viaggiare e per essere inarrestabile su qualunque tipo di terreno, la Multistrada 1200 Enduro è un’ammiraglia full optional in grado di soddisfare anche il globetrotter più esigente. Inoltre, è una maxienduro in grado di resistere alle sollecitazioni della guida fuoristrada, per le quali è stata pensata e sviluppata. I collaudatori Ducati hanno testato la Multistrada 1200 Enduro nelle condizioni di guida più estreme per renderla affidabile su qualsiasi tipo di terreno, mantenendo la qualità e il piacere di guida proprie di tutte le Ducati. Grazie alle ruote a raggi con l’anteriore da 19’’ e la posteriore da 17’’ la Multistrada 1200 Enduro è la moto perfetta per i lunghi viaggi avventurosi. Dotata di sospensioni elettroniche semi-attive Sachs (anteriore e posteriore) e di serbatoio da 30 litri di capacità, la Multistrada 1200 Enduro è confortevole su ogni terreno ed inarrestabile, grazie ad una autonomia che può anche superare i 450 chilometri. La Multistrada 1200 Enduro rappresenta l’ingresso di Ducati in un nuovo segmento di mercato, quello delle maxi enduro turistiche, senza per questo rinunciare allo stile e alla tecnologia propria di Ducati. Il design elegante e sportivo è stato rivisto e arricchito con numerosi particolari di derivazione offroad. Il pacchetto elettronico è quanto di meglio si possa desiderare, grazie all’utilizzo della piattaforma inerziale, l’Inertial Measurement Unit (IMU) sviluppata dai tecnici Bosch, che misura dinamicamente gli angoli di beccheggio e rollio, e le accelerazioni lungo 3 assi, permettendo di alzare gli standard di prestazioni e sicurezza. Sono di serie sulla Multistrada 1200 Enduro l’ABS Cornering, le Cornering Lights (DCL), il Ducati Traction Control (DTC), il Ducati Wheelie Control (DWC) e le sospensioni semi-attive Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution con escursioni delle ruote di 200 mm. Inoltre, per la prima volta su una Ducati, è stato introdotto il sistema di assistenza alla partenza in salita Vehicle Hold Control (VHC). Testata e sviluppata nelle condizioni più estreme, la Multistrada 1200 Enduro sfrutta il già ottimo e resistente telaio della Multistrada 1200, affiancato da un nuovo forcellone bibraccio. Il motore è il già conosciuto e apprezzato Ducati Testastretta DVT (Desmodromic Variable Timing) da 160 cavalli omologato EURO 4, dotato di nuovo sistema di scarico. Grazie alla tecnologia dei quattro Riding Mode (Enduro, Touring, Sport e Urban) anche la Multistrada 1200 Enduro ha le quattro anime tipiche della multibike della Casa di Borgo Panigale. La Multistrada 1200 Enduro ha di serie anche il controllo elettronico della velocità e il modulo Bluetooth che tramite il Ducati Multimedia System (DMS) consente di connettere la moto con smartphone e di gestirne le funzionalità multimediali più importanti (ricezione telefonate, notifica sms, ascolto musica) attraverso i pulsanti al manubrio e visualizzandone le informazioni sul dashboard TFT. Il design elegante e sportivo della Multistrada, sulla Enduro è stato evoluto in chiave fuoristrada. Il frontale è stato profondamente rivisto per integrare il nuovo serbatoio da 30 litri. Il becco anteriore è stato allungato per riparare meglio il pilota dal fango così come è stato ridisegnato e riposizionato il parafango anteriore. Le due cover laterali del serbatoio sono realizzate in alluminio anodizzato e hanno viti volutamente in vista. Il motore DVT, variando in modo indipendente sia la fasatura dell’albero a camme che comanda le valvole di aspirazione sia quella dell’albero a camme che comanda le valvole di scarico, ottimizza le prestazioni agli alti regimi per ottenere la massima potenza, mentre ai medi e bassi regimi regolarizza il funzionamento, migliora la linearità di erogazione e incrementa la coppia. In pratica si ha a disposizione un motore che cambia le proprie caratteristiche col variare del numero dei giri, rimanendo nei limiti dell’omologazione EURO 4 e con grande attenzione ai consumi. Il Ducati Traction Control è un sistema di derivazione puramente sportiva che agisce da filtro tra la mano destra del pilota e lo pneumatico posteriore. Nello spazio di pochi millesimi di secondo, il DTC è in grado di rilevare e successivamente controllare il pattinamento della ruota posteriore contribuendo ad aumentare considerevolmente le performance e la sicurezza attiva della moto. Il sistema consente di scegliere tra 8 diversi livelli di intervento. Ciascuno di essi è stato programmato per offrire un valore di tolleranza allo slittamento del posteriore commisurato a livelli progressivi di capacità di guida (classificati da 1 a 8). I livelli 1 e 2 sono settaggi specifici per la guida fuoristrada e permettono di avere uno slittamento della gomma posteriore adeguato alla guida in offroad. I livelli da 3 a 6 sono studiati per offrire il miglior grip su asfalto asciutto mentre i livelli 7 e 8 sono studiati per offrire il massimo grip sull’asfalto bagnato. La componentistica utilizzata sulla nuova Multistrada 1200 Enduro è allo stato dell’arte in termini di contenuto tecnologico e prestazioni. Le più importanti quote ciclistiche, come interasse veicolo, lunghezza forcellone e geometria di sterzo (avancorsa e offset) sono state definite ricercando il miglior compromesso tra guida fuoristrada, maneggevolezza e stabilità ad alta velocità. La Multistrada 1200 Enduro monta un solido traliccio anteriore con tubi di grosso diametro e ridotto spessore e due telaietti laterali chiusi da un elemento portante posteriore realizzato in tecnopolimero caricato in fibra di vetro per la massima rigidezza torsionale. Rispetto alla Multistrada 1200, la Enduro ha una altezza minima da terra aumentata di 31 mm, per un valore totale di 205 mm, un vantaggio importante nella guida in fuoristrada.

>
Nations League: Italia al lavoro per il Portogallo

L'Italia va di corsa

Gli Azzurri preparano la sfida al Portogallo

Milan, allenamento con i superstiti

Milan, allenamento con i superstiti

Gattuso non perde il sorriso nonostante le molte assenze per infortunio

Claudio Ranieri nuovo allenatore del Fulham

Ranieri riparte dal Fulham

Il tecnico italiano allenerà a Craven Cottage

Atp Finals, brilla Djokovic

Djokovic, lezione a Zverev

Nole brilla alle Atp Finals di Londra

Una collezione di cimeli: ora si possono noleggiare con SportUnveiled

Cimeli e sport, che collezione

Dalla maglietta di Pelè al casco di Senna con SportUnveiled

Costruirsi il futuro dopo la carriera sportiva: con Randstad Next si può

Costruirsi il futuro dopo la carriera sportiva

Presentata la seconda edizione di Randstad Next

I giornali: mercoledì 14 novembre

I giornali: mercoledì 14 novembre

La rassegna italiana e internazionale

Roger Federer (Getty Images)

Atp Finals: Federer ancora vivo

Thiem travolto in due set. Anche Anderson ok

Ecco il luxury hotel di CR7 a Marrakech

Il nuovo luxury hotel di CR7

Ecco i primi rendering dell'albergo di Marrakech