L'IDEA INGLESE

Il pavimento 'magico': fai un passo e si accende la luce

L'idea geniale nata in Inghilterra di un pavimento in grado di immagazzinare energia, diventa realtà

  • A
  • A
  • A

Dopo il vento, il sole e l’acqua, arrivano i passi. L’ultima frontiera delle fonti rinnovabili per produrre energia passa dall’idea geniale di un imprenditore inglese dalla mente molto attiva. Laurence Kemball-Cook, laurea in design industriale e Ceo di Pavegen, azienda fondata nel 2009 secondo il concetto della "gamification of life": motivare le persone al cambiamento attraverso benefici e feedback immediati, rendendo tangibile il valore astratto per creare consapevolezza delle risorse e della responsabilità individuale. Il tutto in modo divertente.

Un pavimento intelligente che converte l’energia cinetica in elettricità. Come si legge su MoDo, il portale green di Volkswagen, la pressione esercitata sulla superficie del nuovo modello progettato nel 2016 mette in moto delle bobine in grado di generare fino a 200 volte più elettricità rispetto al prototipo iniziale, che garantiva circa cinque watt di elettricità per passo.

Pensate a centri commerciali, stazioni, negozi, strade pubbliche, ma anche palestre, discoteche, aeroporti, stadi: le modalità di utilizzo sono infinite. Le singole piastre di questa superficie intelligente si uniscono tra di loro senza vuoti, tramite un sistema a "clic" che è più economico e facile da riparare ed è garantito 20 anni.

Le prime realizzazioni pratiche sono state Bird Street, una traversa di Oxford Street a Londra, Washington D.C., nei pressi della Casa Bianca e un centro commerciale sempre nella capitale inglese: in ognuna è stata immagazzinata energia pulita per illuminazione, suoni e raccolta dati.

"Un giorno vorremmo poter vendere Pavegen allo stesso prezzo di un pavimento tradizionale" racconta Kemball-Cook. "Pavegen è piaciuto subito a tutti perché poter vedere immediatamente i risultati delle proprie azioni è divertente: fai un passo e si accende una luce".

Di più: camminando su una superficie sui pavimenti Pavegen si può decidere tramite app dove inviare l'energia generata, per esempio illuminando l'insegna del proprio bar preferito o donandola per una buona causa. Il prossimo step di sviluppo potrebbe riguardare le automobili, che teoricamente potrebbero generare molta più energia quando si fermano agli stop e ai semafori. Attualmente questa tecnologia è installata in oltre 200 siti sparsi in 30 Paesi del mondo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments