CICLISMO DONNE

Tokyo 2020, Longo Borghini di bronzo nella prova in linea femminile

  • A
  • A
  • A

Dopo l'oro e l'argento, arriva anche il primo bronzo per la spedizione italiana a Tokyo 2020. La medaglia è firmata da Elisa Longo Borghini, che ha chiuso al terzo posto la prova in linea femminile di ciclismo. Sul podio con lei anche l'austriaca Anna Kiesenhofer, oro dopo una lunga fuga, e l'olandese Annemiek van Vleuten, argento.

La Kiesenhofer faceva parte della fuga a cinque del mattino e ai -40 km ha staccato le due che erano rimaste con lei, involandosi in solitaria verso il successo più importante della sua carriera (che aveva abbandonato per riuscire a completare con successo il dottorato in matematica) alla sua prima partecipazione olimpica, regalando il primo storico oro all'Austria in questa prova.

La 29 piemontese Longo Borghini è invece riuscita a staccarsi dal gruppo delle inseguitrici e, pur non riuscendo a recuperare sulla Van Vleuten, è riuscita a tagliare il traguardo in solitaria. Per lei si tratta di un bis, visto che aveva conquistato il bronzo anche ai Giochi di Rio. Nella top ten pure Marta Cavalli, ottava.

"CORSA SOFFERTA, FELICE PER IL RISULTATO"
"Ormai ho fatto l'abitudine... E' stata una corsa sofferta, segnata da un clima poco gentile e da tanto tatticismo. L'Olanda pensava di avere in mano la situazione, invece l'austriaca ha anticipato tutte. Annemiek pensava di aver vinto. Ma questo è il ciclismo, sono contenta di aver fatto un buon risultato. Quando indosso la maglia azzurra e' sempre uno stimolo in piu'". Così Elisa Longo Borghini dopo aver vinto il bronzo nella prova in linea femminile ai Giochi di Tokyo. "Sono contenta, faccio il mio. Io sono fatta così, mi piace mettere giù la testa e lavorare, e non fare tante scene", ha spiegato alla Rai. "Cerco di fare il mio lavoro al meglio, arriverà il giorno in cui vincerò un oro olimpico ma sono felice così". "Cosa significa questa medaglia? Ho sofferto molto nel mese di giugno, durante il Giro. Oggi ho corso con tutte le persone che mi vogliono bene nel cuore. Volevo regalare loro la gioia di una medaglia", ha concluso.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments