DOPO L'IMPRESA

Paltrinieri: "La giusta ricompensa dopo due mesi d'inferno"

L'azzurro dopo il bronzo nella 10 km: "Torno a casa con due medaglie e sono contento"

  • A
  • A
  • A

"Sono contento, è stato il massimo che potevo fare, la giusta ricompensa dopo due mesi d'inferno". Un'altra grande soddisfazione per Gregorio Paltrinieri, bronzo nella 10 km di fondo dopo l'argento negli 800 sl e più forte di tutti i problemi di salute avuti prima dei Giochi. "Oggi è stato difficile, non era questo il mio obiettivo, ma torno a casa con due medaglie e sono contento. Ero molto concentrato, questa trasferta non mi aveva ancora soddisfatto, ho combattuto fino in fondo per prendermi una medaglia".

"Vado via con due allori, era il massimo che potevo fare. Adesso posso dire di essere soddisfatto, perché ho fatto il massimo - ha aggiunto Paltrinieri - Sapevo che oggi dovevo metterci tutto me stesso. Prima della gara ero molto concentrato, il podio non era così alla portata, ho combattuto fino in fondo. Sapevo che una medaglia sarebbe stata quasi impossibile, è stata complicata ma è andata bene". E ancora: "C'è stata un'alternanza di emozioni. Tu sogni di arrivare alle Olimpiadi e di essere in ottima forma, io non ero in ottima forma. Vorresti che tutto andasse perfettamente ma non è così. Quello che potevo fare l'ho fatto. Più di così non potevo e, comunque, sono due medaglie olimpiche".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments