Italia, il tricolore è stato issato a PyeongChang

Malagò e la delegazione in Corea: c'è anche Zoeggeler

Italia, il tricolore è stato issato a PyeongChang

È iniziata l'avventura dell'Italia ai Giochi olimpici invernali di PyeongChang: il tricolore è stato issato al villaggio atleti. Con l'inno di Mameli a risuonare sotto un vento pungente, la cerimonia dell'alzabandiera ha dato il via ufficiale all'Olimpiade che si aprirà domani con la cerimonia inaugurale. Alla presenza del presidente del Coni, Giovanni Malagò, e del capo missione Carlo Mornati (presente anche l'ambasciatore italiano a Seul, Marco Della Seta), il gruppo azzurro ha fatto festa nella consueta welcome ceremony che ha visto protagonista insieme all'Italia Malta, la Georgia e il Togo.

Dopo gli inni spazio allo show con danze della tradizione popolare coreana e quelle moderne del K-pop. Il sindaco del Villaggio di PyeongChang è il campione olimpico di tennistavolo ad Atene 2004, Ryu Seung-Min, che è anche membro del Cio in quota atleti.

Tra i componenti della nostra delegazione pure una vera e propria leggenda del nostro sport olimpico, Armin Zoeggeler, vincitore di sei medaglie in altrettante edizioni dei Giochi, che ora guida la squadra di slittino nel ruolo di allenatore e che ha parlato dei ragazzi che, dopo 24 anni, rappresenteranno l'Italia al posto suo. "Possono fare davvero buone gare - ha detto - se questo basta per salire sul podio ancora non lo sappiamo, può succedere di tutto, sono preparati bene, ma voglio sottolineare che è una squadra veramente molto giovane, il più anziano che ho convocato ha 27 anni, il piu' giovane ne ha 18. Sono molto soddisfatto anche per ciò che questa squadra potra' fare in futuro".

Il futuro immediato sono comunque le sfide di questa Olimpiade molto particolare, che, come ha confermato anche Malagò, l'Italia affronta con una squadra compatta e decisa a raccogliere il massimo.

TAGS:
Olimpiadi
PyeongChang
Italia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X